Archive from luglio, 2015

Pane misto semola con esubero di pasta madre

 

IMG_2211

Questa è un’altra ricetta per utilizzare l’esubero di lievito madre. Il caldo di questi giorni ci ha davvero messo alla prova ed accendere il forno diciamo che non è proprio piacevole.

Avevo però della farina da consumare e quindi…vai con le mani in pasta!

Ingredienti:

250 gr. di farina di semola rimacinata

250 gr. di  farina petra 3 del Mulino Quaglia o farina tipo 1

180 gr. di esubero di lievito madre (io ho usato lm rinfrescato da 2 giorni)

1 cucchiaino di malto

1 cucchiaino di sale

370 gr.  di acqua fredda

PROCEDIMENTO

Sciogliere il lievito nell’acqua con il malto. Aggiungere le farine setacciate e alla fine il sale. Far incordare bene. Mettere l’impasto  in una ciotola coperta a lievitare per un’ora.
Riprendere l’impasto e fare le pieghe direttamente in ciotola con il metodo stretch and folding (ci si unge le mani oppure si usa una spatola e in modo fermo, si tira verso l’alto un lembo. Ripiegarlo sopra il resto dell’impasto. Ruotare leggermente la ciotola e ripetere ancora: afferrare, stirare fino a quando avremo “lavorato” tutti i lembi).
Ripetere per altre due volte a distanza di un’ora.
Mettere ora in un cestino su un canovaccio ben cosparso da semola con il lato di chiusura rivolto verso l’alto. Far lievitare nuovamente per un’altra ora o anche più (deve essere bello gonfio, a me con il caldo ha impiegato un’oretta).
Rovesciare delicatamente il pane su una teglia coperta da carta da forno. Praticare dei tagli a piacere sul pane con una lametta e cuocere per i primi 15 minuti in forno statico preriscaldato a 220 gradi, abbassare poi a 180 gradi e proseguire per altri 45 minuti. Sfornare e far raffreddare su una griglia.
IMG_2209
Al prossimo pasticcio,
Paola e le torte
Lug 23, 2015 - Contorni, Piatti unici, Ricette    No Comments

Insalata fredda di ceci e pomodorini

IMG_2189

In estate una fresca insalata è quello che ci vuole. Si può preparare in anticipo e conservare in frigo, sarà così fresca che nessuno potrà non assaggiarla!

Se non abbiamo tempo di cuocere i ceci, possiamo usare anche quelli in scatola.

INGREDIENTI

150 gr. di ceci secchi

10/12 pomodorini pixel o pachino

un paio di spicchi di aglio fresco

foglie di basilico q.b.

olio evo q.b.

sale fino q.b.

PREPARAZIONE

Lessare i ceci dopo averli tenuti in ammollo per almeno 8 ore. Se si ha la pentola a pressione, basterà coprirli con acqua e dal sibilo far cuocere a fuoco moderato per 1/2 ora. Scolarli e farli raffreddare.

Lavare e tagliare a pezzettoni i pomodorini. Versarli in un’insalatiera con il basilico spezzettato e  l’aglio tritato. Unire anche i ceci ormai freddi, il sale e condire con olio extra vergine di oliva.

Coprire con pellicola da cucina e lasciare a riposare in frigo per mezz’ora prima di servire.

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte.

Lug 20, 2015 - gelati, Ricette    No Comments

Crema caffè (con il Bimby)

IMG_2178

Chi non ha mai assaggiato al mare quella deliziosa crema fredda al sapore di caffè?

A me piace moltissimo e questa ricetta somiglia molto a quella che compriamo allo stabilimento balneare.

La dose del caffè solubile è in base ai propri gusti, potrete aumentarla anche fino a metà misurino.

INGREDIENTI per 12 bicchierini

200 gr. di latte fresco intero congelato

100 gr. di latte fresco intero

50 gr. di zucchero

1/4 di misurino del Bimby di caffè solubile Nescafè

PREPARAZIONE

Da fare in anticipo: Congelare i 200 gr. di latte negli appositi sacchetti o nelle vaschette del ghiaccio e tenere in freezer.

Al momento di servire: Polverizzare per 20 secondi a velocità 10 lo zucchero con il caffè.

Aggiungere il latte congelato e gli altri 100 grammi e far andare a velocità 5 per 3 minuti.

Versare nei bicchierini e consumare subito.

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

 

Mostaccioli morbidi estivi

IMG_2177

Se vuoi mangiare un dolcino buono davvero, devi assaggiare il mostacciolo. E’ un dolce tipico del centro e del sud Italia, dove viene chiamato anche mustacciolo.

Di solito io li faccio sempre nel periodo natalizio perché la versione originale prevede che vengano ricoperti con cioccolato fuso. E’ certo che con il caldo di questi giorni, nessuno si sognerebbe di farlo.

Così li ho semplicemente spennellati con un po’ di latte e li ho cosparsi con un po’ di zucchero semolato prima di infornare.

INGREDIENTI

3 uova intere

3 tuorli

200 gr di mandorle abbrustolite e tritate

200 gr. di cioccolato fondente tritato

200 gr. di zucchero

300 gr. di farina 00

1/2 bicchiere di olio extra vergine di oliva

1 bustina di vanillina

1/2 cucchiaio di lievito per dolci

cannella in polvere q.b.

scorza di un limone non trattato grattugiata

un goccio di liquore a piacere (Amaretto di Saronno)

ESECUZIONE

In una capiente ciotola, versare la farina setacciata, fare una fontana e mettere al centro lo zucchero, le uova leggermente battute e l’olio. Cominciare ad amalgamare aiutandosi con una forchetta.

Unire anche gli aromi, le mandorle e il cioccolato ed infine il lievito anch’esso setacciato.

Si otterrà un impasto molto morbido, è così che dev’essere. Amalgamare bene usando una spatola di silicone, in questo modo eviteremo di sporcarci le mani.

Per formare i mostaccioli, spolveriamo il piano di lavoro con un po’ di farina, senza eccedere. Prelevare un cucchiaio di impasto e farlo rotolare nella farina messa sulla spianatoia ma senza esagerare.

Formare un serpentello e tagliare con un tarocco in senso obliquo. Metterli delicatamente su una placca rivestita di carta da forno. Spennellarli con poco latte e cospargere con zucchero semolato a piacere.

IMG_2161

Cuocere in forno preriscaldato statico a 180 gradi per circa 10 minuti. Non prolungare troppo la cottura altrimenti induriscono.

Sfornare e far raffreddare su una griglia.

IMG_2164

Sono buonissimi, provateli anche voi!

Per Natale sono buonissimi anche glassati al cioccolato, cosa ne pensate?

IMG_4916

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

 

Torta brioche al limone

IMG_2097

Torta Brioche al limone, una sofficissima torta ideale per la prima colazione o per una merenda golosa e nutriente. Con un po’ di crema alla nocciola poi, è inutile dirvi che è una vera bontà. La ricetta è presa dal web.

 

Ingredienti per uno stampo diam. 28 cm

150 gr di pasta madre solida oppure 1/2 cubetto LdB fresco o mezza bustina secco

210 gr di latte tiepido

150 gr di zucchero

1 pizzico di sale

500 gr di farina 0

130 gr di burro

1 uovo + 1 tuorlo

100 ml di succo di limone

buccia grattugiata di un limone bio

zucchero granella o zucchero a velo per decorare

PREPARAZIONE

Prendiamo il burro, facciamolo ammorbidire leggermente e impastiamolo con la buccia di limone grattugiata.

Facciamo sciogliere la pasta madre (o il LdB) nel latte tiepido, uniamo l’uovo, il tuorlo e lo zucchero e frulliamo con il mixer.

Aggiungiamo la farina setacciata alternandola al succo di limone e cominciamo a lavorare con i ganci: dobbiamo ottenere un impasto molto elastico che si stacca dalle pareti della ciotola in un blocco unico.

Aggiungiamo il pizzico di sale e cominciamo ad aggiungere anche il burro aromatizzato al limone, un pezzetto alla volta, non aggiungendone altro fintanto che la dose precedente non sia stata completamente assorbita dall’impasto.

Dobbiamo lavorare fino ad ottenere un bella palla di pasta elastica e liscissima.

Ribaltiamo l’impasto sulla spianatoia infarinata e diamo un giro di pieghe a tre, quindi pirliamolo ed otteniamo nuovamente una palla che metteremo a lievitare al caldo per circa 4 ore (2 ora per LdB) in un recipiente leggermente unto e coperto con pellicola trasparente.

Trascorso il tempo di lievitazione, riprendiamo l’impasto (che dovrà aver raddoppiato il suo volume) e dividiamolo in 7 parti cui daremo la forma di palline.

Imburriamo una teglia da forno, spolverizziamola di farina e disponiamo le palline di pasta.

IMG_2079

Lasciamo lievitare tutta la notte o per almeno 8 ore, dovrà raddoppiare il suo volume (4 ore per LdB). Trascorso il tempo di lievitazione, usiamo un pennello da cucina per bagnare la superficie della torta con del latte tiepido semplice o unito a dell’uovo sbattuto.

IMG_2089

Accendiamo il forno a 180°C e quando è caldo inforniamo la torta di brioche al limone: se volete potete decorarla con zucchero granella o palline colorate.

Lasciamo cuocere per 40 minuti circa e serviamo fredda se vogliamo spolverizzata con zucchero a velo.

IMG_2110

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

Lug 16, 2015 - lievito madre, Pane, Ricette    No Comments

Pane di Altamura con lievito madre

IMG_2109

Adoro il pane pugliese, quello profumato, morbido e saporito. Ho deciso così di provare a farlo visto che avevo da smaltire dell’ottima semola rimacinata di grano duro.

Devo dire che il risultato mi ha sorpreso, davvero buono.

La ricetta è quella di Sara Papa, dal suo libro Pane, dolci e fantasia.

INGREDIENTI

1 Kg. di semola rimacinata di grano duro (io Mulino Quaglia)

200 gr. di lievito madre (rinfrescato due volte)

20 gr. di sale

600 ml di acqua a 18 °

ESECUZIONE

Versare la semola, l’acqua ed il lievito nel cestello dell’impastatrice e lavorate a bassa velocità per 4-5 minuti. aggiungete il sale e continuate a impastare per altri 2-3 minuti.

Lasciate riposare, coperto con pellicola per circa 1 ora. Riprendere l’impasto e fare un giro di pieghe a tre. Far lievitare di nuovo per un’ora e ripetere le pieghe a tre una seconda volta.

Dare la forma al pane e ponete a lievitare in un cestino o in un ciotola rivestita con un canovaccio spesso infarinato di semola, tenere la chiusura dell’impasto verso l’alto, coprite e lasciate lievitare si a quando sarà ben lievitato, riibaltate l’impasto sulla placca del forno spolverata di semola, fare i tagli tradizionali a forma di triangolo con una lametta.

IMG_2090

Infornare in forno preriscaldato statico a 240 gradi per i primi 15 minuti, e per altri 45 minuti, proseguire a 180 gradi.

IMG_2099

Io l’ho infornato dopo mezzanotte e appena spento il forno, ho aperto lo sportello e l’ho lasciato lì dentro a raffreddare.

Lo rifarò al più presto, ci è piaciuto moltissimo…

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

Lug 16, 2015 - lievito madre, Pane, Ricette    No Comments

Panini per hamburger…e non solo

IMG_2118

In estate è facile non aver voglia di accendere i fornelli per cucinare oppure è frequente pranzare al mare o in montagna. Quale occasione migliore per prepararci un bel panino farcito di verdura, formaggio, prosciutto e quello che più ci piace? Si chiama panino per hamburger ma è ottimo anche con altro!

Ho provato molte ricette di questo tipo, questa però è senza dubbio la migliore. Ringrazio Massimo Morgia che l’ha pubblicata nel gruppo facebook di Sara Papa. I panini sono morbidi e profumatie possono essere anche congelati.

Ingredienti  per 10 panini da 100 gr circa

  • 500 gr di farina tipo 1 (io ho usato Petra 1 del Mulino Quaglia)
  • 100 gr di Pasta Madre rinfrescata (per chi non l’avesse, si possono usare 12 gr. di lievito di birra)
  • 300 gr di Latte
  • 40 gr di Zucchero
  • 15 gr di Sale
  • 75 gr di olio EVO

Per la finitura:

  • 20 gr di latte
  • semi di sesamo q.b.

Esecuzione

Impastare la farina, il lievito madre a circa 3/4 ore dal rinfresco, lo zucchero, il sale e 250 gr di latte a temperatura ambiente .

Lavorare qualche minuto, e poi aggiungere il restante latte un pò alla volta fino a completo assorbimento. Quando avremo una massa omogenea e liscia, aggiungere l’olio EVO un pò alla volta, aspettando che l’impasto abbia assorbito una parte prima di versarne un’altra.

Finire quando l’impasto si presenta omogeneo e sufficientemente elastico. Fare una palla e riporre in una ciotola coperta da pellicola a riposare a temperatura ambiente per circa tre ore. Trascorso questo tempo, sgonfiare l’impasto arrotolandolo con i pollici fino a formarne un filone, e dividerlo in dieci pezzi da circa 100 gr l’uno.

IMG_2070

Arrotondare questi pezzi con il metodo della pirlatura, e dare invece forma allungata se vogliamo dei panini per hot dog. Lasciamo lievitare direttamente in teglia coperta da pellicola semplicemente a contatto senza pressare per circa sei/otto ore, e prima di infornare lasciare scoperte all’aria per una decina di minuti al fine di far formare una sottile pelle ai nostri panini formati.

IMG_2071

Spennellare la superficie con il  latte, e cospargerla con semi di sesamo.

Inforniamo in forno già caldo a 180°C per circa 20 minuti, e comunque fino a coloritura. Gli ultimi 7/8 minuti di cottura, lasciare un cucchiaino a fare spessore nella chiusura della porta del forno, per far evacuare il vapore formatosi in cottura. Sfornare e lasciar raffreddare su una gratella.

IMG_2086

Magari approfittate di una giornata non troppo calda per accendere il forno e fatene doppia dose.

n.b. I tempi di lievitazione indicati sono per lievito madre, se usate lievito di birra, saranno inferiori.

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

Cornettini salati da buffet

9giugno2015 234

Questi cornetti salati sono un’ottima soluzione per le feste di compleanno e per gli aperitivi o le cene tra amici. Possiamo farcirli come più ci piace, prosciutto e formaggio con un pezzetto di lattuga, crudo e mozzarella, speck e provola, e tantissimi altri gusti.

Possiamo prepararli anche in anticipo e poi conservarli ben chiusi in un sacchetto nel congelatore. Al momento di utilizzarli, basterà qualche ora e saranno freschi come appena sfornati.

Ingredienti

Per il lievitino:

150 gr. di farina forte o Manitoba

100 gr. di acqua

6 gr. di lievito di birra

Sciogliere il lievito di birra nell’acqua ed aggiungere alla farina. Impastare e dopo aver ottenuto un panetto omogeneo, lasciarlo lievitare in ciotola coperta sino al raddoppio (circa 1 ora).

Per l’impasto:

350 gr. di farina forte o Manitoba

50 gr. di acqua

100 gr. di burro morbido

2 uova

30 gr. di zucchero

10 gr. di sale

Per decorare: 1 tuorlo d’uovo e 3 cucchiai di latte, semi di sesamo e papavero, grana grattugiato

 

Preparazione

Inserire farina, acqua e zucchero nella planetaria, impastare e inserire il lievitino. Successivamente unire le uova una alla volta ed infine il sale ed il burro morbido sempre in piccole quantità. Incordare bene.

Lasciare lievitare sino a raddoppio.

9giugno2015 229

Dividere l’impasto in tre parti uguali. Stendere tre sfoglie a forma di cerchio e ritagliare dei triangolini (io per questa operazione utilizzo il taglia cornetti della Tupperware così vengono tutti uguali). Arrotolarli dando la classica forma tipica del cornetto e far lievitare nuovamente sino al raddoppio su una teglia ricoperta di carta da forno (occorreranno circa un’ora e mezza).

9giugno2015 231

 

Prima di infornare, spennellare la superficie dei cornetti con un’emulsione fatta di tuorlo d’uovo e latte. Cospargere a piacere di semi di sesamo o papavero o grana grattugiato.

9giugno2015 233

Cuocere in forno preriscaldato statico a 180 gradi per circa 15 minuti.

Sfornare e far raffreddare su una griglia.

Farcire a piacere.

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

Lug 8, 2015 - Ricette, Ricette di base    No Comments

Pasta sfoglia

9giugno2015 259

La pasta sfoglia è una di quelle preparazioni che spaventa… In effetti bisogna dedicarle un po’ di tempo, ma il risultato che otterremo, ripagherà il nostro lavoro. Inutile dire che il sapore della pasta sfoglia fatta in casa è nettamente migliore di quella acquistata.

Io vi propongo la ricetta dello chef Montersino che secondo me è perfetta.

INGREDIENTI  per kg. 3,700 di pasta sfoglia  (io ho preparato 1/3 della dose)

Per il panetto

1.5 kg di burro                                                             500 gr. di burro

440 gr. di farina 00                                                   147 gr. di farina 00

Per il pastello

1.060 kg di farina 00                                                353 gr. di farina 00

30 gr. di sale                                                               10 gr. di sale

660 gr. di acqua                                                        220 gr. di acqua

Preparazione del pastello

Nella planetaria mettere la farina con il sale. Utilizzare il gancio per gli impasti medio-duri, aggiungere l’acqua ben fredda unendola poco per volta. Ottenere un composto morbido. Finire di lavorarlo sulla spianatoia leggermente infarinata dandogli una forma rettangolare. Chiuderlo nella carta da forno e metterlo nel frigorifero a riposare per almeno mezz’ora.

Preparazione del panetto

Battere tra due fogli di carta forno i panetti di burro con un mattarello. Si darà così al burro una consistenza plastica. Mettere il burro nella planetaria e con la foglia amalgamarlo alla farina.

Stendere il composto ottenuto sottilmente  tra due fogli di carta da forno. Far riposare in frigorifero almeno un’ora. Riprendere il composto di burro e farina, spezzettarlo e lavorarlo con la foglia nella planetaria il tanto che basta per fargli avere una consistenza plastica. Dargli la forma di un rettangolo aiutandosi con la carta forno.

9giugno2015 248

Stendere il pastello dello spessore di un centimetro e mettervi al centro il panetto che dovrà avere la stessa altezza.

9giugno2015 249

Chiudere i lembi verso il centro non sovrapponendo il pastello ma affiancandolo. Avremo quindi i lati aperti sopra mentre a destra e a sinistra saranno chiusi. Stendere l’impasto nel senso della lunghezza e dare la prima piega a tre. Stendere di nuovo e questa volta fare una piega a quattro. Avvolgere in pellicola e far riposare in frigorifero almeno un’ora.

Riprendere l’impasto e ripetere nuovamente le pieghe a tre e a quattro.

Una volta ottenuta la sfoglia, prima di utilizzarla, è necessario lasciarla riposare in frigorifero per almeno un’ora.

9giugno2015 291

Ora non resta che provare le tantissime ricette dove si utilizza la pasta sfoglia. Che ne dite delle girandole alla Nutella?

E se siamo riusciti a fare anche la pasta sfoglia…

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

 

 

 

 

 

Lug 8, 2015 - Cioccolato, Dolci, Ricette, Ricette    No Comments

Il biscottone con cioccolato e pistacchi

IMG_2024

Un dolce adatto alla colazione o alla merenda dei bambini, utile per riciclare i tuorli che magari ci sono avanzati da altre ricette.

INGREDIENTI

250 gr. di burro
500 gr. di farina 00
5 tuorli e 4/5 cucchiai di latte
150 gr. di zucchero
1 pizzico di sale
1 cucchiaio di rum
1/2 bustina di lievito per dolci
150 gr. di gocce di cioccolato, 20 gr. di pistacchi sgusciati e tostati

zucchero a velo q.b. per decorare

PREPARAZIONE

Nella planetaria o in una ciotola, mettere tutti gli ingredienti ad esclusione delle gocce di cioccolato che metteremo in frigo a raffreddare e dei pistacchi. Amalgamare il tutto, infine unire il cioccolato e i pistacchi interi.

IMG_2019

Foderare una teglia rettangolare di cm. 23×28 e distribuirvi l’impasto. Livellarlo con una spatola.

IMG_2020

Cuocere in forno preriscaldato statico a 180 gradi per circa 40 minuti. Sfornare, lasciare raffreddare e poi tagliare a quadrotti. Con la misura della mia teglia sono venuti alti 2,5 cm.

IMG_2022

Decorare a piacere con zucchero a velo.

IMG_2023

Buona merenda e al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

 

 

 

Lug 8, 2015 - Dolci, Ricette    No Comments

Crostata alle mandorle

IMG_2018

La crostata alle mandorle è un dolce gustoso dal sapore leggero e raffinato, composta da un involucro di pasta frolla e da un ripieno di mandorle in grado di soddisfare anche i palati più sopraffini. E’ una ricetta semplice da realizzare che piacerà a tutti.

INGREDIENTI per uno stampo del diametro di 26 cm.

Per la frolla

300 gr. di farina

80 gr. di zucchero

100 gr. di burro

2 uova intere ed un tuorlo

la scorza grattugiata di 1/2 limone biologico

Per il ripieno  

6 albumi

300 gr. di mandorle pelate tritate molto finemente

1 bustina di vanillina

150 gr. di zucchero a velo

1 pizzico di sale

la scorza grattugiata di 1/2 limone biologico

Per decorare

zucchero a velo quanto basta

ESECUZIONE

Preparare la pasta. Nella planetaria versare la farina setacciata, unire lo zucchero e il burro a pezzetti. Con il gancio a foglia lavorare a bassa velocità sino ad ottenere un composto sabbioso. Aggiungere la scorza del limone e le uova. Lavorare sino ad amalgamare bene il tutto. Formare un panetto, avvolgerlo in pellicola e lasciarlo in frigo per un’ora circa.

Preparare intanto il ripieno.

Montare gli albumi a neve con il pizzico di sale, quindi incorporare pian piano lo zucchero a velo setacciato, otterremo un composto simile alla meringa. Unire la farina di mandorle, la vanillina e la scorza del limone amalgamando bene il tutto.

IMG_2011

Riprendere la pasta e stenderla con il matterello in una sfoglia sottile. Ungere una tortiera con un po’ di burro (io uso lo spray staccante e mi trovo benissimo), e sistemarvi la sfoglia coprendo bene anche il bordo. Bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta.

IMG_2010

Versarvi dentro il ripieno di mandorle e livellare con una spatola. Cuocere in forno statico preriscaldato a 180 gradi per circa 45 minuti. Sfornare, lasciare raffreddare e poi togliere dallo stampo.

 

IMG_2015

Decorare a piacere con lo zucchero a velo, io ho usato uno stencil per un effetto più carino.

IMG_2016

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

Vol au vent al prosciutto e formaggio

IMG_1982

I vol au vent, sono ideali per un aperitivo o per completare un antipasto,  possiamo farcirli con quello che più ci piace, salato o dolce.

Io ho scelto il formaggio spalmabile Philadelphia e dei cubetti di prosciutto cotto, ma le varianti sono così tante che dobbiamo solo usare un po’ di fantasia.

Sono semplicissimi da realizzare e se pensate che fare la pasta sfoglia in casa sia troppo complicato, nulla toglie di poter usare quella già pronta.

Io l’avevo preparata un po’ di tempo fa e la conservavo in congelatore, mi è bastato tirarla fuori la sera prima, metterla in frigo e poi stenderla dello spessore desiderato.

Ci serviranno due coppa pasta rotondi, uno più grande (io ho usato quello da 8 cm. di diametro) ed uno più piccolo.

Ingredienti

300 gr. di pasta sfoglia

1 uovo intero

1 confezione di Philadelphia

50 gr. di prosciutto cotto a cubetti

Preparazione

Ritagliare dalla pasta sfoglia stesa 12 dischi e posizionarli su una placca foderata con la carta da forno. Punzecchiare la superficie dei dischetti per evitare di farli gonfiare eccessivamente in cottura.

In una ciotolina, sgusciare l’uovo e sbatterlo alcuni istanti con l’aiuto della forchetta. Pennellare la superficie di tutti i dischetti con l’uovo.

Preparare altri 24 dischetti (delle stesse dimensioni). Con l’aiuto di un taglia biscotti più piccolo (si consiglia un diametro pari a 4 cm), scavare a corona ogni singolo disco fino ad ottenere 24 anelli di pasta.

Collocare i primi 12 anelli di pasta sfoglia sopra i 12 dischetti di base, facendo coincidere perfettamente i bordi. Pennellare nuovamente con l’uovo ed applicare i rimanenti 12 anelli sopra ai precedenti.

Ricordiamo che più anelli si impilano sopra le basi, più i nostri vol au vent saranno alti e gonfi.

Infornare in forno statico  i Vol-au-Vent a 180°C per circa 15 minuti, o fino a quando la superficie appare dorata e lucida.

Lasciar completamente raffreddare e farcire a piacere.

Per la mia farcitura, in una ciotola ho mantecato con una frusta il formaggio morbido e poi ho unito il prosciutto. Servendomi di una sac a poche con bocchetta liscia ho riempito i cestini di sfoglia e decorato con un cubetto di prosciutto.

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

Freselle al pomodoro

IMG_1961

Cosa c’è di più buono e fresco in estate di una fresella con il pomodoro?

La semplicità è padrona di questo piatto che può essere sia un antipasto che un piatto unico.

INGREDIENTI

150 gr. di  farina integrale (io Petra 9 Mulino Quaglia)

150 gr. di farina di semola rimacinata (Mulino Quaglia)

200 gr. di farina 00

300 gr. di acqua

5 gr. di malto

10 gr. di sale

100 gr. di lievito madre o 5 gr. di lievito di birra (io ho usato lievito madre solido)

Per condire

Pomodori maturi q.b.

olio extravergine di oliva  q.b.

sale q.b.

aglio a piacere

PREPARAZIONE

Sciogliere nella planetaria o in una capiente ciotola, il lievito ed il malto nell’acqua. Aggiungere le farine e dopo che la maglia glutinica si è formata, unire il sale. Si dovrà ottenere un impasto sodo.

Lasciare lievitare in una terrina unta con olio evo e coperta da pellicola, sino al raddoppio.

IMG_1937

Riprendere l’impasto e aiutandosi con una bilancia, dividerlo in pezzi da 80 grammi. Formare con ognuno un filoncino e chiuderlo dandogli la forma di un tarallo.

IMG_1938

Posizionarli su una teglia ricoperta di carta da forno ben distanziati tra loro. Con questa dose io ne ho fatti 9 e con l’impasto avanzato ho fatto delle freselle mignon da antipasto.

IMG_1939        IMG_1941

Lasciare lievitare nuovamente fino al raddoppio coprendo sempre con pellicola per evitare che si secchino.

IMG_1944

Infornare in forno preriscaldato statico a 220 gradi per circa 10/15 minuti. Appena saranno dorate, sfornarle e farle raffreddare su una griglia.

IMG_1945

Da fredde, tagliarle a metà e reinfornarle per farle biscottare, a 160 gradi funzione ventilata, per circa 20 minuti. Controllate spesso.

IMG_1946

Far raffreddare e conservare in un sacchetto per alimenti.

Se vogliamo gustarle con i pomodori, laviamoli bene e poi tagliamoli a dadini. Mettiamoli in un recipiente unendo l’aglio se lo preferiamo e condiamo con olio e sale. Finiamo con una bella manciata di basilico e lasciamo insaporire (al posto del basilico possiamo usare anche l’origano).

Prendiamo le freselle e le passiamo per bene sotto l’acqua fredda. Le mettiamo sul piatto da portata e aggiungiamo i pomodori conditi.

Questa è la piccola fresella nel piatto di antipasti per i miei ospiti:

IMG_1980

Buon appetito con questo fresco piatto estivo.

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte