Archive from aprile, 2015

Colomba al cioccolato farcita con Nutella

IMG_0689

La colomba è uno di quei dolci che non preferisco, però volevo provare a farla e così l’ho preparata al cioccolato. Una versione golosa da leccarsi i baffi!

Vi servirà una buona dose di tempo e pazienza.

Io l’ho preparata il venerdì Santo e l’abbiamo gustata il giorno della Santa Pasqua. Passata qualche secondo in microonde, era davvero speciale…

INGREDIENTI per uno stampo da Kilo

Primo Impasto

40 g Farina Manitoba (w350)
40 g latte
20 g lievito di birra o 7 grammi di lievito di birra disidratato (io ho usato quest’ultimo)

Secondo Impasto

Il primo Impasto
100 g Farina Manitoba (w350)
130 g Acqua Tiepida (30 C°)

Terzo Impasto

Il secondo Impasto
100 g Farina Manitoba (w350)
20 g burro morbido a temperatura ambiente, consistenza pomata
20 g zucchero

Quarto Impasto

210 g Farina Manitoba (w350)
120 g uova (circa 2 grandi)
80 g burro morbido a temperatura ambiente
150 g gocce di cioccolato fondente (metterle in congelatore)
120 g zucchero
5 g sale
5 gocce di Aroma di vaniglia o semi di una bacca di vaniglia

Per ricoprire

200 gr. di cioccolato fondente

granella di zucchero q.b.

Per farcire

200 gr. di Nutella

 

Preparazione

Impastiamo per prima cosa il lievitino che sostituirà il lievito madre con cui si prepara tradizionalmente questo dolce.

Sciogliamo il lievito nel latte tiepido. Aggiungiamo 40 g di farina e mescoliamo con un cucchiaio di legno o una spatola di plastica per creare un composto omogeneo. Mettiamo il composto a lievitare con una pellicola in forno con la luce accesa o comunque in un luogo caldo lontano da spifferi d’aria per 20 minuti.

IMG_0664

Secondo impasto

Riprendete il primo impasto. Scioglietelo in 130 g di acqua tiepida e aggiungete 100 g di farina, impastando sempre a mano con un cucchiaio o una spatola. Coprite nuovamente e lasciate lievitare per 40 minuti.

IMG_0665

Terzo impasto
Per il terzo e il quarto impasto utilizzare un’impastatrice, servendoci del  gancio, riusciremo meglio ad incordare l’impasto.

Aggiungete 20 g di zucchero al secondo impasto e iniziate ad attivare l’impastatrice a velocità medio bassa. A poco a poco aggiungete 100 g di farina. Solo quando zucchero e farina saranno assorbiti aggiungete poco per volta 20 g di burro morbido, a pomata. Impastate finché l’impasto non si incorda bene. Sarà incordato quando si aggrapperà al gancio dell’impastatrice e risulterà liscio.

Coprite e fate lievitare per 60 minuti circa.

Quarto impasto
Prendete il terzo impasto, aggiungete 120 g di zucchero e impastate.

Aggiungete ancora 210 g di farina.
Aggiungete le uova una alla volta. Questo è un passaggio molto delicato, non vi spaventate se inizialmente vedrete l’impasto diventare quasi liquido. Non aggiungete l’altro uovo finchè il primo non sarà completamente assorbito.

Aggiungete sale e altri aromi, come vanillina, se vi piace. Impastate finché pian piano l’impasto non si incorderà assorbendo le uova. Ci vorrà un po’, non preoccupatevi.

A questo punto aggiungete 80 g di burro morbido a pomata a pezzettini piccoli. Non aggiungete l’altro pezzo se il primo non è stato assorbito. Impastate finchè l’impasto non si staccherà dalla ciotola e non risulterà liscio, raffinato ed elastico. Questa operazione potrebbe richiedere anche più di mezz’ora.

A questo punto aggiungete le gocce di cioccolato attivando l’impastatrice a velocità molto bassa per 2/3 minuti.

IMG_0666

Coprite e lasciate lievitare finché l’impasto non raddoppi di volume. A seconda della temperatura potrebbe richiedere dai 75 ai 120 minuti. Anche di più se serve.

Formatura colomba
Riprendete l’impasto lievitato. Per formare la colomba, ho diviso l’impasto in due parti, una più piccola da dividere a metà per le ali e l’altra più grande per il corpo.

IMG_0673            IMG_0674     IMG_0676

Ho formato un filone con l’impasto più grande, prima appiattendolo e poi arrotolandolo per dargli più forza e l’ho messo al centro dello stampo, ho fatto due palline con il restante composto e le ho posizionate per formare le ali.

IMG_0677             IMG_0682

Coprire con pellicola e lasciare lievitare in luogo caldo fino a che avrà raggiunto un centimetro dal bordo dello stampo. Meglio mettere lo stampo direttamente nella leccarda del forno.

Cuocere in forno statico preriscaldato a 170 gradi per circa 45 minuti. Se dovesse scurirsi troppo in superficie, si può coprire con carta stagnola.

Sfornare e infilzare alla base con due ferri da maglia. Mettere a raffreddare la colomba capovolta. Io ho usato come supporti due sedie.

IMG_0686

IMG_0687

Quando sarà ben raffreddata, procedere con la farcitura aiutandosi con la  sac a poche. Per la glassatura, temperare il cioccolato nel microonde, facendolo sciogliere a 31 gradi. Versarlo sulla colomba e con la spatola distribuirlo uniformemente. Cospargere con granella di zucchero.

Se non si consuma subito, confezionarla con carta trasparente per alimenti.

IMG_0692

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

 

 

 

Pane di Pasqua con lievito madre

11121784_10203137607916090_8233795960200131312_n

Tra le tradizioni culinarie delle feste pasquali della mia città, c’è quella di preparare un pane condito, ricco di salumi e formaggi da assaporare nel giorno di Pasqua. Mia nonna lo faceva sempre e mi dispiace molto non aver ereditato la sua ricetta.

Devo dire però, che questa ci si avvicina molto e fatta con il lievito madre, ha un sapore delizioso. Necessita di doppia lievitazione e ci vorranno molte ore affinché sia pronto per la cottura.

Per chi non lo avesse, si può usare anche il lievito di birra, io consiglio quello disidratato, dal gusto più delicato.

INGREDIENTI

3 uova intere

180 gr lievito madre o 25 gr lievito di birra o 7 gr. di lievito disidratatato

100 gr acqua

150 gr latte

60 gr burro sciolto

50 gr olio oliva

600 gr farina 00

pepe q.b.

200 gr Emmenthal a dadini

150 gr salame a dadini

50 gr di pecorino grattugiato

150 gr provolone a cubetti

150 gr di grana grattugiato

PREPARAZIONE

Sciogliere il lievito nell’acqua, aggiungere il latte e poi l’olio e il burro. In una grossa ciotola o nella planetaria unire la farina e le uova. Impastare il tutto e alla fine aggiungere il sale e il pepe (io non ho messo sale visto che i formaggi sono già abbastanza sapidi). Lavorare l’impasto che deve risultare morbido. Fare una palla, metterla in un recipiente coperto da pellicola e far lievitare sino al raddoppio. Aggiungere ora i salumi e i formaggi e impastare nuovamente. Dividere l’impasto in due parti uguali e formare due
filoni. Metterli in due stampi da plum cake imburrati e infarinati e far lievitare nuovamente sino al raddoppio.

11010539_10203137608516105_6692230046120959853_n

Cuocere in forno statico preriscaldato a 180 gradi per circa 40 minuti.

IMG_0656

Sfornare e far raffreddare su una griglia.

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

 

Fiadoni abruzzesi

IMG_0711

Un rustico sfizioso che qui in Abruzzo viene preparato soprattutto nei giorni di Pasqua, è il fiadone. E’ formato da un involucro sottile ripieno di formaggi che in cottura si gonfiano.

Nella mia Lanciano li facciamo negli stampini dei bocconotti, ma vengono fatti in altre parti d’Abruzzo anche a forma di raviolo.

INGREDIENTI

Per l’impasto

500 gr. di farina

2 uova intere

100 gr. di olio di oliva

100 gr. di vino bianco

un pizzico di sale

Per il ripieno

200 gr. di rigatino grattugiato

200 gr. di Grana grattugiato

100 gr. di ricotta

5 uova

1 tuorlo e un po’ di acqua per spennellare

Esecuzione

Per l’impasto, in una capiente ciotola setacciare la farina. Aggiungere le uova, l’olio ed il vino ed impastare sino ad ottenere un composto sodo e liscio. Avvolgerlo nella pellicola e lasciarlo riposare per mezz’ora.

Per il ripieno, in una terrina amalgamare alle uova i formaggi e la ricotta.

IMG_0699

Riprendere l’impasto e stenderlo con il matterello sottilmente. Con un coppa pasta rotondo un po’ più grande della formina, ritagliare dei cerchi.

IMG_0700

Ricoprire le formine, non hanno bisogno di essere unte perché c’è abbastanza olio nell’impasto.

Mettere all’interno un bel cucchiaio di ripieno.

IMG_0701

Ritagliare dall’impasto steso delle striscioline con una rotella dentellata e formare una decorazione a forma di croce su ogni fiadone.

IMG_0705

Spennellare le striscioline con il tuorlo d’uovo diluito con un po’ di acqua.

Cuocere in forno statico preriscaldato a 180 gradi per circa 25 minuti, dovranno essere ben dorati. Consiglio sempre di fare la prova stecchino (non dovrà uscire umido).

Lasciare raffreddare su una griglia. Servire in pirottini di carta.

Possono essere anche congelati appena raffreddati, sono una vera bontà!

Se volete farli a forma di raviolo, incidete la superficie dell’impasto con le forbici, facendo anche più di un taglio.

AL prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

 

 

 

 

Bignè salati al prosciutto e formaggio

bignè salati 005

Se vi capita di dover preparare un aperitivo o un buffet, questi bocconcini non possono davvero mancare. Io ho messo del prosciutto cotto a piccoli dadini, ma possiamo utilizzare i salumi che più preferiamo.

(ricetta per 50 palline di media grandezza)

Ingredienti:

150 gr. di parmigiano grattugiato

150 gr. di prosciutto cotto o crudo o speck

250 ml di acqua

50 gr. di burro

120 gr. di farina

Preparazione

Preriscaldare il forno ventilato a 200 gradi, tagliare il prosciutto a piccoli pezzetti. In un pentolino, mettere l’acqua e il burro a temperatura ambiente e portare a bollore. Togliere dal fuoco e unire la farina tutta insieme mescolando energicamente con un cucchiaio di legno. Quando il composto si staccherà della pareti, rimetterlo sul fuoco per qualche altro minuto.

Togliere il pentolino dal fuoco e far intiepidire l’impasto prima di aggiungervi le uova una per volta (per questa operazione, possiamo aiutarci con la planetaria, usando il gancio K).

bignè salati 001

Quando il tutto sarà lucido ed omogeneo, unire il formaggio e il prosciutto e amalgamare bene con un cucchiaio.

Rivestire una teglia con della carta forno e aiutandosi con una sac a poche con bocchetta liscia, distribuire dei ciuffetti di composto tutti uguali.

bignè salati 002

Infornare a metà altezza per circa 20 minuti.

Lasciarli intiepidire e sistemarli in pirottini di carta.

bignè salati 003

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte