Archive from ottobre, 2015

Pizza rustica di zia Rachele

IMG_2633

Questa ricetta mi ricorda tanto quand’ero bambina. Ogni volta che c’era una festa, zia Rachele era solita preparare questo rustico. Dall’impasto semplice ma fragrante, che ben si sposa con il ripieno morbido di ricotta e prosciutto, può essere gustata tiepida oppure fredda. Tagliata a piccoli quadrati, è sicuramente una buona idea per un buffet.

PER LA PASTA

400 gr di farina 00

1 bicchiere di vino

3/4 di bicchiere d’olio extravergine di oliva

1 bustina di lievito istantaneo per pizza e torte salate

sale q.b.

PER IL RIPIENO

250 gr di ricotta

200 gr di prosciutto cotto

50 gr di grana grattugiato

1 uovo intero medio

1 mozzarella appassita

ESECUZIONE

In una ciotola, porre la farina setacciata insieme al lievito. Aggiungere al centro il sale, l’olio ed il vino. Aiutandosi con una forchetta, amalgamare bene il tutto sino ad ottenere un impasto morbido ma compatto.

Farlo riposare coperto da pellicola per circa mezz’ora.

Nel frattempo preparare il ripieno: setacciare la ricotta e metterla in una terrina. Unire l’uovo, il sale, il prosciutto cotto e la mozzarella tagliati a pezzettini. Aggiungere anche il grana ed amalgamare bene.

Riprendere l’impasto e dividerlo in due parti. Stendere due sfoglie rettangolari. Rivestire una teglia con carta da forno ed adagiarvi sopra la prima sfoglia. Distribuirvi il ripieno in modo uniforme e coprire con la seconda sfoglia.

Sigillare bene i bordi per non far fuoriuscire la farcia. Bucherellare con i rebbi di una forchetta tutta la superficie.

Cuocere in forno statico preriscaldato a 180 gradi per circa 1/2 ora.

IMG_2631

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

Ott 27, 2015 - lievito madre, Pane, Ricette    No Comments

Panini all’olio con licoli

IMG_3900

 

Da provare questi morbidissimi panini, molto adatti alla merenda dei nostri bambini oppure ad un buffet. La dimensione che io ho realizzato è per panini mignon, ma si possono fare anche più grandi come suggerisce l’autrice della ricetta, la bravissima Pan di Pane. Si potranno ad esempio fare pezzature da 90 grammi anziché 50.

Ingredienti:

180 gr di acqua
120 gr di licoli (io licoli integrale)
330 gr di farina Manitoba (oppure farina tipo 0 meglio bio),
50 gr di olio di arachide (o di oliva o burro),
40 gr di zucchero (di canna)
5-10 gr di sale (in base se li si vuole più o meno saporiti).

PREPARAZIONE

Sciogliere bene il lievito nell’acqua. Iniziare gradualmente ad incorporarvi la farina con lo zucchero e il sale, ad ultimo l’olio. Impastare bene fin che l’impasto apparirà liscio, omogeneo e ben incordato.
Lasciare riposare l’impasto 30 minuti coperto. Riprenderlo e aprilo stirandolo delicatamente, per poi ripiegarlo come con un foglio di carta. Lasciarlo riposare ancora formandolo come una bella palla compatta. Metterlo in una ciotola unta e coperta per lievitare.

Quando l’impasto sarà raddoppiato, ribaltarlo su un piano, allargarlo leggermente stirandolo con le mani. Con un tagliapasta tagliarlo in 14 pezzi da poco più di 50 gr ognuno, farli riposare sul piano 15 minuti , poi dargli la forma di palline. Allargarli leggermente, delicatamente arrotolarli prima in una direzione poi nell’altra e pirlarli bene per farli ben tondi. Appoggiarli sulla placca coperta da carta da forno.

IMG_3895

Se volete mettere sulla superficie dei semini di sesamo, potete farlo ora. Bagnate leggermente spruzzando dell’acqua e fate aderire i semi con una leggera pressione.
Ora attendere che raggiungano il raddoppio di volume o poco più per cuocere. Prima di cuocere spruzzare ancora con un po di acqua.
Riscaldare il forno a 170-175°C, infornarli nella parte bassa del forno per 20-25 minuti circa.
IMG_3897
Metterli a raffreddare su una gratella.
Una volta freddi possono essere imbottiti a piacimento.
Unica nota di mia figlia maggiore: “mamma sono buonissimi! La prossima volta però falli più grandi!”. Sarà fatto, le ho risposto….
Al prossimo pasticcio,
Paola e le torte
Ott 26, 2015 - lievito madre, Pane, Ricette    No Comments

Lumachine all’olio con licoli (ricetta di Sara Papa)

IMG_3740

Ho comprato l’ultimo interessante libro di Sara Papa “Lievito madre vivo” da poco, ma ho già sperimentato diverse ricette. Una di queste è quella delle lumachine, ovvero pane dal sapore leggermente dolce che può essere gustato, secondo me,  in accompagnamento a salumi e formaggi. La forma poi è adattissima ad un pranzo o cena con ospiti. Senz’altro li stupiremo!

INGREDIENTI

630 gr di farina Petra 1

50 gr di germe di grano

160 gr di licoli

310 gr di latte intero

50 gr di uovo

1 tuorlo

40 gr di olio extravergine di oliva

60 gr di zucchero integrale di canna

10 gr di sale

semi di sesamo

semi di papavero

PER SPENNELLARE

1 tuorlo e un cucchiaio di latte

ESECUZIONE

Miscelate la farina con il germe di grano, versateli nell’impastatrice o in una ciotola, aggiungete il latte ed il lievito ed iniziate ad impastare. Aggiungete lo zucchero, l’uovo e il tuorlo, successivamente il sale e per ultimo, quando il tutto è ben incordato, unite a filo anche l’olio. Fate assorbire bene e far riposare l’impasto coperto da pellicola per un’ora.

Fate lievitare sino al raddoppio del volume e dividete l’impasto in quattro parti uguali. Meglio usare una bilancia. Dividete ogni parte in due pezzi di cui una più piccola per il corpo e l’altra più grande per il guscio. Maneggiate la pasta delicatamente per non compromettere la lievitazione.

Per fare il guscio, formate un filoncino e arrotolatelo  a spirale su sé stesso. Ponetelo sulla teglia con carta da forno.

Spennellate la superficie con l’emulsione di uovo e latte e distribuitebi i semi di papavero.

Per il corpo formate un altro filoncino assottigliato alle estremità. Spennellatelo e distribuitevi i semi di sesamo. Unite le due parti per formare la lumachina.

Incidete una delle estremità del corpo per formare le antenne e fate riposare finchè saranno ben lievitate.

Procedete allo stesso modo con i restanti pezzi di impasto.

 

IMG_3726       IMG_3729

Infornate in forno statico preriscaldato a 180 gradi per circa 45 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare su una griglia.

IMG_3731

Buon appetito e al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ott 26, 2015 - lievito madre, Pane, Ricette    No Comments

Pan carrè con lievito madre

IMG_3908

 

Ho impastato questo pan carrè con l’intenzione di destinarlo alla merenda delle bambine, ma era così soffice e buono che lo abbiamo mangiato come pane la sera stessa. Ve lo consiglio vivamente, non ve ne pentirete!

Ingredienti:

180 gr. di lievito madre rinfrescato
250 gr. di farina forte (tipo manitoba)
250 gr. di farina 00
240 ml. di latte
1 cucchiaino di zucchero
30 gr. di olio di semi
15 gr. di sale

PROCEDIMENTO

Mettete nella ciotola dell’impastatrice il lievito madre con lo zucchero e il latte. Azionatela e lasciatela andare fino che tutto non si sarà amalgamato. Aggiungete un pò alla volta l’olio, la farina e il sale. Io ho aggiunto anche un po’ di acqua perché l’impasto mi sembrava troppo duro. Ho ottenuto una consistenza morbida. Continuate facendo andare la planetaria per 10 minuti circa.

Trasferite l’ impasto su una spianatoia e finire di impastare per un altro po’. Trasferire in una ciotola leggermente unta e far lievitare sino al raddoppio. Stendere l’impasto a forma dì rettangolo ed arrotolarlo su se stesso. Trasferirlo in uno stampo da plum cake e lasciarlo ancora lievitare coperto da pellicola sino a che sarà raddoppiato.

IMG_3884                   IMG_3891

Infornare per circa 40 minuti in forno preriscaldato statico a 180 gradi.

Sfornare e lasciare intiepidire. Togliere dalla forma e lasciare raffreddare completamente su una griglia prima di tagliare.

IMG_3892

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

Ott 25, 2015 - Dolci, Ricette    No Comments

Bundt cake con gocce di cioccolato

IMG_3950

La Bundt cake è una torta di origini europee, ma molto amata in America. La sua caratteristica è la forma, in quanto le scanalature della superficie e il foro al centro, fanno sì che qualsiasi glassa utilizzata per decorarla, aderisca creando un risultato davvero invitante. Ne esistono molte varianti, al cioccolato, al limone, con le mele…  io questa volta ho scelto di decorarla solo con zucchero a velo.

INGREDIENTI

350 gr. di farina 00

3 uova intere medie

200 gr. di zucchero semolato

120 gr. di burro morbido

1 bicchiere e 1/2 di latte

1 bustina di lievito per dolci

2 cucchiaini di pasta di limone o scorza di un limone biologico

70 gr. di gocce di cioccolato fondente

zucchero a velo per decorare

ESECUZIONE

Nella ciotola della nostra planetaria, con la frusta kappa e a velocità medio-alta, montiamo il burro e lo zucchero fino a che il composto sia diventato chiaro e spumoso. In una tazza graduata rompiamo le uova e le sbattiamo leggermente con una forchetta. Le aggiungiamo molto lentamente al composto di burro e zucchero, fino a che tutte siano incorporate.

Continuiamo aggiungendo la pasta di limone.

Riduciamo la velocità del mixer al minimo. Incorporiamo poco per volta la farina setacciata con il lievito alternandola con il latte in più fasi. Finire sempre con la farina. Unire le gocce di cioccolato mescolando con una spatola.

IMG_3941

Trasferiamo l’impasto nella teglia ben imburrata e livelliamo con un cucchiaio.

IMG_3942

Cuociamo in forno statico preriscaldato a 180 gradi per 40 minuti. Fare sempre la prova stecchino. A cottura ultimata, tiriamo fuori dal forno il dolce e lo lasciamo intiepidire per circa mezz’ora.  Quindi lo sformiamo lo lasciamo raffreddare completamente su una griglia.

IMG_3944

A piacere decoriamo con zucchero a velo.

IMG_3965

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

Ott 23, 2015 - Cioccolato, Dolci, Ricette    No Comments

Muffin dal cuore fondente

IMG_3833

Penso che i muffins  siano una versa risorsa, specialmente perché piacciono tanto a piccoli e grandi. Adattissimi alla merenda a scuola o a colazione. Questi poi, rimangono umidi e morbidi per alcuni giorni.

La loro particolarità  è che all’interno hanno del cioccolato fondente che li rende ancor più gustosi.

Scegliere un cioccolato di qualità significa ottenere un prodotto ancora più buono. Io ho messo un cioccolato fondente belga, davvero squisito.

INGREDIENTI per 12 muffins

2 uova medie

250 gr. di farina 00

150 gr. di zucchero semolato

200 ml di latte

80 ml di olio di semi di arachide

20 gr. di cacao amaro

1 bustina di lievito per dolci

cioccolato fondente q.b. per il ripieno

PREPARAZIONE

Montare in una ciotola o nella planetaria, le uova con lo zucchero. Unire il latte e l’olio e successivamente la farina setacciata con il cacao ed il lievito.

Ottenere un impasto omogeneo e ben amalgamato.

Nella teglia apposita, posizionare 12 pirottini di carta e versarvi dentro il composto sino alla metà.

IMG_3830

Distribuire il cioccolato sull’impasto secondo i propri gusti.

Coprire il cioccolato con il composto restante.

IMG_3832

Cuocere i muffins in forno statico preriscaldato a 180 gradi per circa 15 minuti. Fare sempre la prova stecchino.

IMG_3837

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

Ott 23, 2015 - Album, Torte decorate    No Comments

Torta con cono gelato

IMG_3877

Mia figlia maggiore ha compiuto tredici anni ed ha scelto lei stessa il tema della torta. D’altronde non poteva decidere diversamente essendo molto golosa proprio come lo sono io.

I due piani superiori sono finti mentre quello inferiore è un pan di spagna farcito di crema gianduia e crema chantilly, bagna fatta con sciroppo di acqua e zucchero aromatizzato al limone.

IMG_3868

 

IMG_3866

Alla festeggiata è piaciuta molto ed anch’io sono rimasta soddisfatta. Mi sono piaciuti molto i colori vivaci.  Tutte le decorazioni sono state realizzate in pasta di zucchero.

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

Ott 23, 2015 - Album, Torte decorate    2 Comments

Torta Masha e Orso

IMG_3838

E’ stato molto divertente per me preparare questa torta. Masha e Orso sono molto amati attualmente dai bambini, anche da quelli non troppo piccoli. E’ un cartone che piace anche a me!

La torta è un pan di spagna farcito come una pizza dolce abruzzese, ovvero uno strato di cioccolato e uno di crema pasticcera. La bagna è fatta con sciroppo di acqua e zucchero e liquore Alchermes.

Tutte le decorazioni sono fatte in pasta di zucchero.

L’interno del corpo dell’orso è di carta stagnola pressata.

IMG_3797

IMG_3809

IMG_3813

Tanti cari auguri alla piccola Laura per i suoi due anni e al prossimo pasticcio.

Paola e le torte

 

 

 

Ott 13, 2015 - Pane    No Comments

Decorare il pane fatto in casa

Nell’ ultimo anno ho acquistato il pane davvero pochissime volte. Mi piace farlo in casa, con il lievito madre, ma se non ho troppo tempo anche con pochissimi grammi di lievito di birra disidratato. Mi dà così tanta soddisfazione che non mi importa se a volte devo alzarmi presto oppure andare a letto tardi.

Il profumo che si diffonde in casa, e vederlo crescere nel forno, mi piace troppo.

Con il tempo ho affinato la tecnica ed ho imparato che oltre ad un pane buono, si può avere anche un pane bello.

Ho pensato di raccogliere in questo post una serie di foto dei pani da me realizzati.

Una delle decorazioni più semplici da fare, è utilizzare un po’ di cacao e degli stencil.  Servendoci di un colino a maglie fitte, lasciamo scendere il cacao sullo stencil precedentemente posizionato sulla nostra forma di pane appena prima di essere infornata.

Rimuoviamo delicatamente lo stencil e inforniamo.

17062015 047                  17062015 052

9giugno2015 474IMG_8442 IMG_8447

Possiamo utilizzare anche una lametta, di quelle in acciaio monouso o di quelle apposite per la panificazione. Pratichiamo i tagli che desideriamo profondi circa 1 centimetro ed inforniamo subito.

IMG_3756

IMG_3754ù

IMG_3753

IMG_3751

IMG_3929

IMG_5058

Possiamo anche ricavare dallo stesso impasto delle decorazioni ed applicarle con poca acqua sul pane.

IMG_3562

Spazio alla nostra fantasia.

Stavolta è il caso di dire: al prossimo consiglio,

Paola e le torte

 

 

 

 

 

 

 

Cornetti di finta sfoglia con lievito madre (ricetta di Marika)

IMG_3718

 

Era da tanto che sentivo parlare di questa ricetta e ho voluto provarla anch’io. Oggi li abbiamo anche assaggiati per merenda. Tagliati e farciti con crema alla gianduia, una vera bontà. Ci vuole un po’ di tempo per realizzarli, ma come sa bene chi usa il lievito madre, solo avendo un po’ di pazienza, possiamo ottenere un risultato degno di ogni lode.

L’autrice di questa ricetta ha stilato anche una tabella per gli orari da seguire in modo da non fare levatacce o andare a letto troppo tardi.

Tempistiche di riferimento per farli e infornarli nell’arco delle 24 ore:
Rinfresco PM ore 8/9 – lievitino ore 13/14 – impasto ore 16/17 – “sfogliatura” e forma ore 22/23 – infornata ore 7/8 … pancia piena e soddisfatta ore 7,40/8,40.

Ingredienti per 12/16 cornetti

250 gr Farina 0

100 gr Farina 00

130 gr Manitoba

150 gr Zucchero Semolato

150 gr PM rinfrescata

200 gr Latte

1 bustina di Vanillina

mezza fialetta di aroma arancio e mezza di aroma limone

1 fialetta di Aroma Vaniglia ( a piacere)

2 uova intere

2 cucchiai di Olio di Semi Vari

mezzo cucchiaino scarso di sale Fino

1 cucchiaino di Malto (o miele).
Per la Finta Sfoglia circa 60 gr di burro fuso e 70 gr di zucchero semolato
Per la finitura io uso 1 tuorlo e 70 gr latte.

ESECUZIONE

In una terrina mettete 100 gr della farina totale, 50 gr dello zucchero totale, la pasta madre a pezzi, il latte e il malto. Impastate bene, fino a che risulterà abbastanza omogeneo. Fatto questo lasciate riposare 2 ore e mezza. Riprendete l’impasto, aggiungete il resto della farina e dello zucchero e impastate bene. Mettete quindi gli aromi e mescolate. Aggiungete un uovo alla volta in modo che l’impasto lo incorpori bene.

Per ultimo mettete l’olio e il sale e impastate bene. Quando sarà ben omogeneo e liscio, dividetelo in 8 palline cercando di essere precisi (usate una bilancia) e mettete le palline in un vassoio spolverato di farina, un po’ distanziate tra loro, spolverate con la farina di nuovo e coprite con pellicola.

IMG_3676         IMG_3702

Lasciate così per almeno 4 ore, dovranno raddoppiare. Ora riprendete le palline, e su un piano da lavoro con l’aiuto di un po’ di farina per spolverare stendete 8 dischi di diametro simile (più o meno come un piatto piano, ma non serve esser troppo precisi).

Ora con l’aiuto di un pennello, spennellate il burro fuso sopra al primo disco, spolverate con zucchero semolato abbondante e poggiateci sopra un altro disco. Schiacciate bene, e fate in modo che i bordi dei dischi combacino tra loro.

Continuate così fino all’ultimo che ovviamente non andrà spennellato,. A questo punto il disco dovrebbe assere molto spesso e più largo rispetto al primo disco. Bene, riprendete il mattarello e con cura ri-assottigliate il cerchio fino ad ottenere uno spessore di circa mezzo centimetro (diventerà moooolto + grande di un piatto da pizza!).

Dividete in 16 (o 12) spicchi, farcite se volete e arrotolate dalla base alla punta. Mettete i cornetti ottenuti su delle teglie con carta forno (consiglio di dividerlo su 2) e sigillate con la pellicola (se ci mettete i bicchieri capovolta nella teglia, la pellicola non si appiccicherà alle brioches).

IMG_3711    IMG_3713

Lasciate lievitare tutta la notte in forno spento (circa 8 ore). Alla mattina togliete le teglie dal forno e accendetelo a 180°(statico). Mentre il forno si scalda, spennellate i vostri cornetti latte e uovo. Lasciate cuocere per circa 25 minuti, ma controllate la cottura!! Saprete sicuramente capire voi quando saranno pronti!!

Sfornare e lasciare raffreddare su una griglia.

IMG_3714

P.S. Potete tranquillamente congelarli. Cuoceteli, e lasciateli raffreddare. Io li metto in freezer per 8/10 ore in un vassoio e poi li stacco e li conservo deintro gli appositi sacchetti!!!

Grazie a Marika e al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

Bundt cake al cioccolato

IMG_3691

Desideravo da tempo lo stampo per Bundt cake della Nordic Ware, ma il suo costo non proprio economico mi frenava. Un giorno di settembre, ho letto che un negozio romano, effettuava gratuitamente l’invio di prodotti acquistati on line e così mi sono decisa a prenderlo. Sono davvero soddisfatta del mio acquisto!

Il materiale di cui è fatto è resistente e pesante, ha anche due manici che facilitano la presa.

Ve lo mostro:

IMG_3643

La realizzazione del dolce naturalmente può essere fatta anche senza questo stampo, ma usandone uno per ciambella semplice.

INGREDIENTI

  • 230 gr di burro a temperatura ambiente
  • 300 gr di zucchero
  • 360 gr di farina 00
  • 60 gr di cacao amaro in polvere
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 1 cucchiaino di sale
  • 120 ml di latte, a temperatura ambiente
  • 120 ml di panna acida o di yogurt bianco intero
  • 4 uova, a temperatura ambiente
  • 1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia
  • 10 gr di lievito per dolci

PER LA GLASSA

250 gr di cioccolato fondente

25 gr di burro

nocciole tostate sgusciate a piacere per decorare

ESECUZIONE

Preriscaldiamo il forno statico a 160°. Imburriamo una teglia da Bundt Cake e la mettiamo da parte:

IMG_3673

In una ciotola setacciamo la farina, il cacao amaro in polvere, il bicarbonato, il lievito e il sale.

Amalgamiamo bene i vari ingredienti con una frusta metallica a mano e mettiamo la ciotola da parte. In una tazza unniamo il latte e la panna acida o lo yogurt (io ho usato lo yogurt). Nella ciotola della nostra planetaria, con la frusta kappa e a velocità medio-alta, montiamo il burro e lo zucchero fino a che il composto sia diventato chiaro e spumoso. In una tazza graduata rompiamo le uova e le sbattiamo leggermente con una forchetta. Le aggiungiamo molto lentamente al composto di burro e zucchero, fino a che tutte siano incorporate.

IMG_3669

Continuiamo aggiungendo l’estratto naturale di vaniglia.

Riduciamo la velocità del mixer al minimo. Incorporiamo la miscela di farine/cacao in più fasi alternando con l’aggiunta di latte/panna acida o yogurt. Finire sempre con la farina.

IMG_3670

Trasferiamo l’impasto nella teglia e livelliamo bene con un cucchiaio.

 

IMG_3674        IMG_3675

Trasferiamo la torta nel forno preriscaldato e cuociamo per circa 50-55 minuti (fare la prova stuzzicadenti). A cottura ultimata, trasferiamo la teglia su di una gratella e la lasciamo raffreddare completamente. Una volta che la torta è a temperatura ambiente, la estraiamo dalla teglia e la posizioniamo su di una gratella.

IMG_3678

Preparare la glassa: sminuzzare il cioccolato e scioglierlo a bagnomaria o nel microonde insieme al burro. Amalgamare il composto che dovrà essere ben fluido e distribuirlo sulla superficie del dolce. Decorare con le nocciole tostate. La glassa si indurirà leggermente e resterà lucida per un paio di giorni, poi diventerà un po’ opaca. Per ovviare a questo problema, consiglio, se il dolce non verrà consumato tutto in breve tempo, di usare un buon cioccolato da copertura.

IMG_3686

La bundt cake resterà morbida per diversi giorni, sentirete che bontà!

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

 

 

 

 

Ott 13, 2015 - Cioccolato, Dolci, Ricette    No Comments

Chiffon cake glassata al cioccolato

IMG_3638

Un dolce che davvero piace a tutti, la chiffon cake. Per il compleanno di mio marito, ho voluto dargli una nuova veste, l’ho glassata al cioccolato e l’ho cosparsa di tante palline colorate.

INGREDIENTI

8 uova intere

320 gr. di zucchero semolato

300 gr. farina 00 setacciata

1/2 bicchiere di olio di semi di arachide (io uso come misurino un bicchiere di plastica)

1 bicchiere di acqua

1 cucchiaino di cremore di tartaro

1 bustina di lievito per dolci

scorza di un limone non trattato

1 pizzico di sale fino

PER LA GLASSA

250 gr. di cioccolato fondente di qualità

25 gr. di burro

palline di zucchero colorate per decorare (a piacere)

PREPARAZIONE 

Montare bene a neve fermissima gli albumi con il pizzico di sale ed il cucchiaino di cremore di tartaro. Riporre in frigo.

ciambella,ciambellone americano,chiffon cake

Montare a spuma i tuorli con lo zucchero e la scorza di limone grattugiata.

ciambella,ciambellone americano,chiffon cake

Unire l’olio e l’acqua ed amalgamare. Aggiungere la farina setacciata ed infine il lievito anch’esso setacciato. Incorporare ora, poco alla volta, gli albumi montati aiutandosi con una spatola con movimenti dal basso verso l’alto facendo attenzione a non smontare l’impasto.

Versare il composto in uno stampo rotondo del diametro di 26 cm. imburrato ed infarinato.

Cuocere in forno preriscaldato FUNZIONE STATICO a 180 gradi per circa 45/50 minuti (fare sempre prova stecchino).

Togliere dal forno e lasciare intiepidire il dolce.

Sformarlo e lasciaro raffreddare completamente.

Preparare la glassa: sminuzzare il cioccolato e scioglierlo a bagnomaria o nel microonde insieme al burro. Amalgamare il composto che dovrà essere ben fluido e con una spatola, ricoprire il dolce in modo uniforme. Cospargere con le palline di zucchero colorate.

IMG_3635

Il cioccolato si manterrà ben lucido per un giorno o due, poi diventerà un po’ opaco. Se il dolce non si consuma tutto subito, consiglio di usare un buon cioccolato da copertura che eviterà questo problema.

IMG_3642

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

Ott 13, 2015 - lievito madre, Pane, Ricette    No Comments

Pan d’autunno (ricetta di Sara Papa)

IMG_3562

INGREDIENTI con LICOLI

500 gr. di farina integrale Petra 9 (io Alce Nero)

500 gr. di farina tipo 1

270 gr. di licoli rinfrescato

700 ml. di acqua

30 gr. di farina di grano tenero germinato brick 1330 (io ho aggiunto 30 gr. di farina integrale)

170 gr. di sale

ESECUZIONE

Miscelate le farine, versatele nell’impastatrice e aggiungete l’acqua. Far girare pochi minuti a bassa velocità. Non appena la farina comincia ad assorbire il liquido e assume un aspetto grezzo, lasciare riposare per circa 30 minuti (questa fase di riposo si chiama autolisi).

Unire il lievito ed il sale e lavorare fino ad ottenere un impasto ben incordato. Fare riposare un’oretta e quindi dare il primo giro di pieghe.

Dividere l’impasto in due parti uguali e da ognuna, togliere circa 150 gr. di pasta che si servirà per fare le foglie. Stendere con il matterello questi pezzi di impasto ad uno spessore di mezzo centimetro. Riporre in congelatore su di un vassoio coperto fino a che saranno diventati rigidi. Subito dopo ritagliare la sagoma di due foglie secondo i nostri gusti, rimetterle nel congelatore.

Dopo il riposo di un’ora dei due pezzi di impasto, fare un altro giro di pieghe arrotondando le estremità.

Far lievitare  fino al raddoppio del volume con la chiusura rivolta verso il basso. (Il mio impasto era abbastanza morbido così ho deciso di tenerlo in forma mettendolo in due stampi da plum cake)

IMG_3477

Capovolgere delicatamente su una teglia ricoperta di carta da forno gli impasti. Riprendere le foglie dal congelatore, disegnare le venature ed effettuare un taglio per il senso della lunghezza sui pani di circa un cm. e 1/2. Dopo pochi minuti il taglio si aprirà. Bagnare la parte centrale delle foglie per farla aderire al pane e spennellare la parte esterna con dell’olio cosicché si sollevino durante la cottura.

Spolverizzare con farina tutto il pane e cuocere con vapore per circa 50 minuti a 200 gradi in forno statico preriscaldato.

IMG_3551

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

 

 

 

 

 

Ott 4, 2015 - Dolci, Ricette    No Comments

Cannoli di pasta sfoglia farciti

IMG_3549

Che dire, io adoro la pasta sfoglia e mi piace farla in casa (questa la mia ricetta della pasta sfoglia). Questa volta però non avevo abbastanza tempo ed allora ne ho acquistato due rotoli di ottima marca: Giovanni Rana.

Per la precisione La Sfogliata stesa in forma rotonda.

pasta sfoglia rana

Avrei preferito quella rettangolare ma è andata bene ugualmente. E’ una ricetta semplice e veloce, ci basterà un’ora circa per prepararli.

Con due rotoli sono usciti circa 20 cannoli.

INGREDIENTI

2 rotoli di pasta sfoglia (meglio rettangolari)

1/2 litro di crema pasticciera (crema-pasticcera-al-microonde-ricetta-montersino)

50 gr. di cioccolato fondente (se vogliamo farcirli anche con crema al cioccolato)

latte q.b. per spennellare

zucchero semolato per cospargere

PREPARAZIONE

La prima cosa da fare è la crema pasticciera, la prepariamo e la facciamo raffreddare velocemente in un bagnomaria di acqua e ghiaccio. Poniamo la pellicola a contatto e la mettiamo a riposare in frigo.

Se vogliamo, possiamo dividere la crema in due parti uguali ed in una, unire il cioccolato fondente tritato.

Preriscaldiamo intanto il forno in funzione statica a 200 gradi.

Prendiamo una teglia, va benissimo la leccarda del forno, e la foderiamo con carta da forno.

Avvolgiamo intorno ai cannoli di metallo, strisce di circa 2 centimetri di pasta sfoglia sovrapponendo leggermente senza stringere troppo. Non serve ungere i cannoli in quanto la pasta sfoglia è già sufficientemente grassa.

Spennelliamo la superficie dei cannoli appena formati con poco latte e li rotoliamo nello zucchero semolato.

Li mettiamo sulla carta forno distanziandoli un po’.

IMG_3531

Cuociamo per circa 15 minuti, lo zucchero dovrà caramellare.

IMG_3546

Sfornarli e lasciare raffreddare. Togliere i cannoli di metallo e farcire con le creme aiutandosi con una tasca da pasticciere.

Vi assicuro che sono davvero buonissimi!

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

 

Focaccia morbida con licoli

IMG_3432

Visto che negli ultimi tempi sto usando sempre di più il lievito madre liquido (licoli), ho voluto provare a cucinare anche una focaccia.

Ingredienti:

200 gr licoli rinfrescato

500 gr Petra 3 (circa, io ne ho aggiunta un altro po’)

350 gr di acqua

30 gr di fecola di patate

1 cucchiaino di sale

3 cucchiai di olio evo

1 cucchiaino di miele

olio evo q.b. per spennellare

ESECUZIONE

Nella planetaria far sciogliere il lievito nell’acqua, poi aggiungere l’olio e il miele. Unire le farine ed infine il sale. Impastare sino ad ottenere un composto morbido.

Mettere il composto in una ciotola leggermente unta e lasciare lievitare un paio di ore. Fare le pieghe in ciotola un paio di volte a distanza di un’ora. Far riposare in frigo tutta la notte. Al mattino riprendere l’impasto, farlo acclimatare e poi stenderlo in teglia leggermente unta.

Lasciare lievitare nuovamente. Spennellare la superficie con un filo di olio evo.

IMG_3427

Cuocere in forno preriscaldato ventilato a 200 gradi per una ventina di minuti.

Ottima per accompagnare salumi e formaggi.

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

Ott 1, 2015 - Dolci, Ricette    No Comments

Ciambella alla panna variegata

IMG_3370

Una ciambella semplicissima da realizzare, l’ ho scelta perché avevo della panna fresca da consumare e devo dire che le ha conferito un tocco in più di morbidezza e sapore.

INGREDIENTI

3 uova intere medie

170 gr. di farina 00

80 gr. di fecola di patate

250 gr. di zucchero

150 gr. di panna fresca da montare

1 bustina di lievito per dolci

PER VARIEGARE

2 cucchiai rasi di cacao amaro

1  cucchiaio circa di latte

zucchero a velo q.b. per decorare (a piacere)

ESECUZIONE

In un recipiente, montare bene con le fruste, le uova con lo zucchero. Unire la panna fresca e successivamente la farina setacciata con la fecola. Amalgamare bene il composto ed infine unire il lievito anch’esso setacciato.

Versare 2/3 del composto in uno stampo per ciambella da 24 cm di diametro imburrato ed infarinato. Unire al restante composto il cacao ed il latte ed amalgamare. Versarlo a filo sopra all’impasto bianco. Con uno stecco da cucina cercare di fare dei ghirigori.

Cuocere in forno statico preriscaldato a 180 gradi per 35/40 minuti.

Fare sempre la prova stecchino.

IMG_3369

Togliere dal forno, lasciare intiepidire e poi sformare. Lasciare raffreddare completamente su una griglia.

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

Ott 1, 2015 - Dolci, Torte decorate    No Comments

Torta per il concorso Lo Conte

IMG_3409

Mettersi in gioco partecipando ad una gara, ritengo sia un modo per confrontarsi con chi come te ha la passione per qualcosa. In questo caso la passione è quella di fare dolci.

In uno dei centri commerciali della mia città, è stata indetta una gara della “torta più bella”, ed io mi sono detta, perché non partecipare?

Ho ideato questa torta che è composta nel piano inferiore da un pan di spagna aromatizzato al limone e farcito con chantilly al limone, la parte superiore invece, è finta. La copertura e tutte le decorazioni sono in pasta di zucchero. La tazza è anch’essa commestibile, l’anima è fatta di rice Krispies treats (http://paolaeletorte.myblog.it/2014/08/18/pasta-cereali-o-rice-crispies-treats/).

Sono rimasta un po’ delusa dalla giuria che secondo me non ha valutato il grado di difficoltà delle torte realizzate. Io alla prima votazione mi sono posizionata al secondo posto insieme ad altre tre torte.

Alla seconda votazione, al quarto.

Questa la carrellata di tutte le torte:

IMG_3399

IMG_3404

La torta al cioccolato con i fiori rossi è la vincitrice. E va bene…

IMG_3393

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

 

Donuts ciambelle al forno con lievito madre

IMG_3461

Finalmente sono riuscita a realizzare anche questa ricetta delle ciambelle divenute famose grazie al cartone animato I Simpson.  Ho modificato leggermente la ricetta del blog Miele di Lavanda.

Sono venute fuori delle ciambelle morbidissime e profumatissime. Sicuramente ci vorrà un po’ di tempo per realizzarle, ma vi assicuro che ne vale la pena.

Ingredienti:

1° impasto

120 gr di pasta madre (già rinfrescata, io ho usato esubero di due giorni)
120 gr di farina forte o manitoba
60 gr di latte
20 gr di zucchero

2° impasto:

100 gr di burro
2 uova
80 gr di zucchero
scorza di un’arancia bio grattugiata
200 gr di farina forte o manitoba

codette colorate (q.b.)
glassa al cioccolato bianco e nero (q.b.)

Preparazione:

La sera precedente, prepariamo il primo impasto, quindi alla pasta madre già rinfrescata, aggiungiamo il latte e con l’aiuto di una forchetta lo facciamo sciogliere più che possiamo (possiamo usare anche l’impastatrice o il Bimby per questa operazione), inseriamo lo zucchero e poco per volta la farina. Formiamo un panetto e mettiamo a riposare in una ciotola coperto a temperatura ambiente.

IMG_3447

La mattina seguente prepariamo gli ingredienti per il secondo impasto e quindi nell’impastatrice lavoriamo la farina setacciata con tutto il primo impasto, le uova con lo zucchero e la scorza grattugiata dell’arancio e solo quando gli ingredienti saranno ben incordati, inseriamo il burro in pomata. Ci vorrà un po’ di tempo, uniamolo poco per volta ed aspettiamo che venga assorbito del tutto prima di aggiungerne altro.
Lavoriamo bene, copriamo e lasciamo lievitare per un’ ora.

IMG_3448
Trascorso questo tempo riprendiamo l’impasto e lo stendiamo con l’aiuto di un mattarello su una spianatoia infarinata (altezza circa 1 cm) e con l’aiuto di due formine sferiche o l’attrezzo specifico (io l’ho comprato da poco, è marca TESCOMA), formiamo tante ciambelline che bucheremo al centro.
Lasciamo lievitare per circa 4 ore in forno chiuso con lucina accesa.
Cuociamo in forno caldo statico a  180 gradi per circa 10 minuti. Sforniamo e lasciamo raffreddare su una griglia.

IMG_3462

Solo quando si saranno freddate completamente, copriamo ogni ciambella con cioccolato e decoriamo a piacere con le codette.

Se non le consumiamo tutte subito, possiamo conservarle in congelatore senza averle glassate.

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte