Archive from novembre, 2014
Nov 21, 2014 - Ricette, Torte decorate    No Comments

Torta con orto

compleanno papa 023

Il mio “grande” papà ha compiuto gli anni, 70 per la precisione e volevo realizzare per lui una torta bella, ma simpatica allo stesso tempo.

Ho pensato all’orto perché a lui piace molto piantare verdure, ortaggi e piante da frutto. Inoltre ama molto i peperoncini. Non mangia una pietanza se non ce ne può mettere uno intero dentro.

Ho farcito un pan di spagna con uno strato di crema chantilly ed uno di crema pasticcera mista a ganache al cioccolato aromatizzata all’arancia. Bagna fatta di sciroppo di zucchero e scorzette di arancia biologica.

Il piano superiore è di polistirolo così gli rimarrà come ricordo.

Tutte le decorazioni sono in pasta di zucchero e la terra è plum cake al cioccolato sbriciolato.

Qualche dettaglio:

compleanno papa 016

compleanno papa 020

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

Cornetti con pasta madre

IMG_8958

Cosa si può desiderare la mattina appena alzati? Per me non c’è cosa migliore che una bella colazione con cornetto caldo e cappuccino…

E se poi il cornetto lo si sforna personalmente, la giornata comincia proprio nel verso giusto!

Ingredienti

400 gr. di farina 0

100 gr. di farina di forza (io farina Panettone del Mulino Quaglia)

120 gr. di lievito madre rinfrescato

250 gr. di latte tiepido

120 gr. di zucchero di canna

2 tuorli

70 gr. di burro

aromi a piacere: scorza grattugiata di limone o arancia oppure semi di vaniglia

Per la farcitura: cioccolato o marmellata q.b.

Per la decorazione: zucchero a velo

ESECUZIONE

Cominciamo con il rinfrescare il lievito, lo togliamo dal frigo un’oretta prima di procedere con il rinfresco e lo lasciamo raddoppiare, serviranno 3 ore circa.

Nella ciotola della planetaria sciogliamo il lievito madre nel latte tiepido usando il gancio K o foglia. Aggiungiamo a poco a poco la farina e lo zucchero.

Impastiamo usando ora il gancio e uniamo anche i tuorli. Se vogliamo aromatizziamo con vaniglia o scorza grattugiata di agrumi. Quando sarà incordato, incorporiamo il burro morbido, a pomata, in piccole quantità e alla fine il sale.

Facciamo lavorare sino a quando il composto si staccherà facilmente dalle pareti.

Mettere il tutto in una ciotola infarinata, coprire con pellicola da cucina e lasciare lievitare sino al raddoppio (circa 3 ore). Se abbiamo fatto l’impasto il pomeriggio, possiamo lasciare riposare in frigorifero tutta la notte, 8/10 ore.

In questo caso, prima di rilavorarlo, lo lasciamo a temperatura ambiente almeno un’ora e poi continuiamo con la lavorazione.

Dividiamo l’impasto in due parti e lo stendiamo a forma di disco senza schiacciarlo troppo.

Tagliamo ogni parte in 8 triangoli, farciamo a  piacere ed arrotoliamo formando i cornetti. Li mettiamo su una teglia rivestita di carta forno e li lasciamo lievitare sino al raddoppio (io li ho formati alle 22.00 circa e li ho lasciati coperti da pellicola nel forno spento con la lucina accesa per tutta la notte).

page

Alle 6.30 del mattino successivo, ho preriscaldato il forno a 170 gradi in modalità statica, nel frattempo ho spennellato con del latte la superficie dei cornetti e li ho cucinati per circa 15 minuti, sino a che non sono risultati ben dorati.

Prima di servire, ho decorato con zucchero a velo.

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

Focaccine al latte con esubero di pasta madre

17112014 024

Un’altra utile ricetta per riciclare il lievito non rinfrescato.

Le ho preparate per la merenda delle bambine, loro le adorano farcite e anche così semplici semplici.

INGREDIENTI per 15 focaccine

gr. 180 lievito madre non rinfrescato

690 gr. di farina o (io ho usato Petra 3 Mulino Quaglia)

200 gr. acqua

240 gr. latte

45 ml olio extra vergine di oliva

10 gr. di sale

1 cucchiaino di malto o miele

olio extra vergine di oliva per spennellare

PREPARAZIONE 

Nella ciotola della planetaria, riuniamo il lievito, l’acqua, il latte e il malto e facciamolo sciogliere. Aggiungiamo l’olio e la farina e facciamo impastare. Uniamo infine il sale. Raccogliamo l’impasto e lo mettiamo a lievitare fino al raddoppio in una ciotola unta, copriamo con pellicola da cucina. Lo lasciamo nel forno spento con lucina accesa in modo da agevolare la lievitazione.

17112014 016

A lievitazione avvenuta, lo stendiamo in un rettangolo dello spessore di un centimetro e ritagliamo con un coppa pasta rotondo del diametro di 10 cm. le nostre focaccine.

17112014 017

Mettiamo a lievitare nuovamente sulla teglia del forno ricoperta di carta forno per altre 3 ore circa. Copriamo con pellicola da cucina per evitare che si secchino in superficie.

Prima di infornare, premiamo con i polpastrelli le focaccine e spennelliamo con olio evo.

Cuciniamo in forno preriscaldato ventilato a 180 gradi per circa 15 minuti, sino a che saranno belle dorate.

page

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

 

 

Nov 17, 2014 - Pesce, Piatti unici, Secondi    No Comments

Pescatrice al forno con patate

IMG_8990

Devo ammetterlo, non avevo mai cucinato la coda di rospo o pescatrice prima d’ora perché il gusto del pesce non è tra i miei preferiti. Questa volta però, mi sono dovuta ricredere.

Anche le mie bambine hanno gradito questo pesce dalla carne polposa e magra.

Ho pensato di cuocerlo al forno usando:

1 rana pescatrice di circa 1 KG

1 Kg di patate

10 pomodorini

10/15 olive taggiasche

scorza di limone grattugiata

prezzemolo q.b.

olio evo q.b.

2 spicchi d’aglio

Preparazione 

Ho messo su una teglia coperta di carta forno un filo di olio evo e posizionato al centro il pesce ben lavato. Ho sbucciato le patate, fatte a piccoli pezzi e messe intorno al pesce. Ho tagliato a spicchi i pomodorini anch’essi lavati e appoggiati sulle patate. Cosparso il tutto con le olive.

Ho spolverato con pepe, sale e una grattugiata di limone la superficie del pesce. Unito aglio e prezzemolo.

Ho fatto cuocere in forno statico a 180 gradi per un’ora circa.

IMG_8994

Ottimo accompagnato da Champagne…

IMG_8996

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

 

 

Nov 13, 2014 - Album, Torte decorate    No Comments

Dinosauri…

IMG_8738

I dinosauri mi hanno sempre affascinato e stavolta mi è toccato realizzarli in pasta di zucchero.

Per ricreare il loro habitat, ho pensato di modellare con la pasta di cereali un vulcano con tanto di lava e lapilli. Il risultato è stato molto soddisfacente….

Il tutto è stato posizionato su una torta che ha confezionato una pasticceria.

Nel dettaglio, il vulcano:

IMG_8735

Il tirannusauro:

IMG_8734

La torta finita (la foto non è il massimo, chiedo venia)…

IMG_8726

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

 

Nov 13, 2014 - Dolci, Ricette, Ricette    No Comments

Cookie Choc alla nocciola e cioccolato fondente

IMG_8934

Mi sono regalata questo nuovo taglia biscotti (marca Silikomart) per il mio compleanno che è stato a luglio, ma non avevo avuto ancora il tempo di provarlo. La forma mi è subito piaciuta, ma quello che mi ha colpito di più quando l’ho acquistato, è la possibilità di stampare delle simpatiche placchette con il cioccolato da metterci sopra.

La ricetta che ho usato è quella inclusa nella confezione, devo dire che sono davvero buonissimi.

INGREDIENTI:

Per i biscotti

465 gr. di farina (io Petra 5 del mulino Quaglia)

40 gr. di farina di nocciole (nocciole tostate macinate finemente)

300 gr. di burro morbido

200 gr. di zucchero a velo

4 gr. di lievito

buccia grattugiata di un’arancia biologica

90 gr. di tuorli d’uovo

25 gr. di pasta di nocciole

Per le placchette

250 gr. di cioccolato fondente

ESECUZIONE

In un recipiente unire il burro morbido, lo zucchero a velo e la buccia d’arancia. Aggiungere i tuorli d’uovo già sbattuti, a temperatura ambiente e la pasta di nocciole (per la ricetta:  http://paolaeletorte.myblog.it/2014/08/27/pasta-nocciole-100/).

Aggiungere le farine e il lievito e mescolare. Con il composto formare un rettangolo, avvolgerlo nella carta da forno e metterlo in frigo a riposare per circa 4 ore.

IMG_8918

Con l’aiuto del mattarello, stendere la pasta e realizzare i biscotti con lo stampino.

Posizionare i biscotti su una placca  ricoperta di carta da forno e infornare in forno preriscaldato ventilato a 170 gradi per circa 10 minuti. Sfornare e far raffreddare.

page

Per le placchette:

Per ottenere delle placchette lucide, procedere con il temperaggio del cioccolato. Per farlo facilmente, potrete scioglierlo nel microonde a temperatura media, con intervalli di pochi secondi. Per il cioccolato fondente bisogna portarlo ad una temperatura di 31 gradi. Misurare con un termometro da cucina.

Se si vuole temperare con il metodo classico, il cioccolato va sciolto a bagnomaria e poi raffreddato su un piano di marmo spatolandolo. Dev’essere poi riportato a bagnomaria per essere scaldato nuovamente. Le temperature variano in base al tipo di cioccolato.

temperatura di fusione  temperatura di spatolamento temperatura di rialzo ed uso
cioccolato fondente 50° 28°/29° 31°
cioccolato al latte 45° 26°/27° 29°
cioccolato bianco 45° 26°/27° 28°

Colare il cioccolato nell’apposito stampo in silicone.

IMG_8920       IMG_8921

Con una spatola lisciare la superficie livellando e togliendo il cioccolato in eccesso. Mettere a raffreddare e ripetere quest’operazione sino ad esaurimento del cioccolato. Sformare delicatamente.

IMG_8927

Per il montaggio, porre un po’ di cioccolato fuso su ogni biscotto e appoggiarci sopra una placchetta premendo leggermente.

IMG_8931

Io mi sono divertita molto a farli, provateci anche voi!

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

 

 

 

Cornetti ripieni al cioccolato con esubero di lievito madre

IMG_8784

Finalmente dopo quasi nove giorni, mi sono riappropriata della mia adorata cucina. Ho potuto ricominciare ad impastare, cucinare, creare come piace a me.

Il lievito madre che mi è stato donato dalla mia amica Antonella, mi ha aspettato con pazienza nel frigo ed ora chi mi ferma più…

Questi cornetti sono fatti con la parte di lievito che non viene rinfrescata, ma che appunto si può utilizzare per molteplici preparazioni. Come tutte le ricette realizzate con la pasta madre, anche questa mi ha dato molta soddisfazione. La mia famiglia è stata svegliata proprio dal profumo dei cornetti che erano in cottura.

INGREDIENTI per 12 cornetti

150 gr. di farina di forza o manitoba

100 gr. di farina 00

110 gr. di pasta madre non rinfrescata

100 gr. di latte tiepido

80 gr. di zucchero a velo

60 gr. di burro

2 tuorli d’uovo

1 pizzico di vaniglia

1 pizzico di sale

PER FARCIRE

gocce di cioccolato q.b.

PER DECORARE

granella di zucchero q.b.

ESECUZIONE 

Nel tardo pomeriggio, ho tirato fuori dal frigo il mio lievito circa un’ora prima dell’uso, in modo da farlo tornare a temperatura ambiente. Successivamente ho scaldato un po’ nel microonde il latte e vi ho sciolto il burro morbido e lo zucchero. Ho battuto leggermente i tuorli e li ho uniti al composto di latte.

Ho messo nella planetaria il composto liquido e aggiunto la vaniglia. Ho unito la pasta madre spezzettata e la farina. Ho impastato con il gancio fino a quando il tutto si è ben amalgamato. Per ultimo ho aggiunto il sale.

Ho fatto un panetto e ho lasciato lievitare coperto da pellicola per un paio di ore (non crescerà molto, è così che dev’essere).

Trascorso il tempo di riposo, ho ripreso l’impasto e l’ho steso in una sfoglia rotonda alta mezzo centimetro e con un coltello ben affilato, ho tagliato 12 spicchi. Alla base dei triangoli ottenuti, ho messo una manciata di gocce di cioccolato e ho arrotolato formando i cornetti.

IMG_8770

Li ho messi poi su una teglia ricoperta da carta forno, spennellati con del burro fuso e coperti con pellicola da cucina.

IMG_8771

Ho lasciato lievitare tutta la notte nel forno spento con la lucina accesa. Alle 6.30 del mattino successivo, i cornetti erano ben lievitati e pronti per la cottura. Li ho spennellati con del latte e cosparsi di zucchero in granella. Ho preriscaldato il forno in funzione statica a 170 gradi e ho infornato per circa 20 minuti.

page

Vi lascio immaginare il profumo inebriante che si è diffuso per tutta la casa. Li rifarò al più presto. Provateli anche voi, magari con un buon caffè!

IMG_8781

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

 

 

Nov 3, 2014 - Dolci, Ricette    No Comments

Torta di mele renette

IMG_8842[1]

Una torta deliziosa, semplicissima da realizzare.

Purtroppo nella mia città questa varietà di mele non si trova molto, così,  appena le ho viste al supermercato, le ho subito prese per realizzare questa gustosa ricetta.

INGREDIENTI

100 gr. di burro sciolto e fatto raffreddare

200 gr. di farina 00

200 gr. di zucchero

3 belle mele renette

200 ml di latte

2 uova intere

1 bustina di lievito per dolci

i semi di mezza bacca di vaniglia

scorza e succo di un limone

1 pizzico di sale

un pizzico di cannella macinata

zucchero a velo per decorare

ESECUZIONE

Per prima cosa sbucciare le mele, tagliarle a fettine, metterle in un recipiente e cospargerle con il succo di tutto il limone già in precedenza grattugiato (con questa operazione le mele non si scuriranno).

In una ciotola, battere con il frullino elettrico le uova con lo zucchero fino a che saranno spumose. Aggiungere il burro e il latte e continuare a battere. Unire anche gli aromi, la vaniglia, la cannella e il pizzico di sale.

Setacciare la farina con il lievito ed incorporarla pian piano al composto ottenuto.

Riprendere le mele, sgocciolarle e aggiungerle all’impasto amalgamandole delicatamente con una spatola di gomma.

Imburrare ed infarinare una teglia rotonda del diametro di 26 cm e versarvi dentro l’impasto.

IMG_8836

Cuocere in forno preriscaldato statico a 180 gradi per circa 50 minuti. Fare la prova stecchino.

Togliere dal forno e lasciare raffreddare.

Cospargere di zucchero a velo e servire.

IMG_8841

Buon appetito e al prossimo pasticcio,

Paola e le torte