Archive from febbraio, 2014
Feb 27, 2014 - Dolci, Ricette, Semifreddi    No Comments

Semifreddo alla nocciola e alla Nutella (ricetta semplice con il Bimby)

foto nuove 125

INGREDIENTI (per 12 porzioni):

500 gr. di panna fresca da montare

120 gr. di zucchero

3 albumi

1 bustina di vanillina

nutella q.b.

pasta di nocciole q.b.

PER DECORARE

cioccolato fondente fuso, granella di nocciole e nocciole intere
ESECUZIONE

Con la farfalla, montare gli albumi con lo zucchero e la vanillina, 5 minuti, 37 gradi velocità 3.

Otterremo una bella meringa IMG_5321 che lasceremo raffreddare.

Montare la panna fresca (io l’ho fatto con la planetaria) ed incorporare delicatamente alla meringa raffreddata.

Ora ci occorre uno stampo in silicone formato da monoporzioni, io ho utilizzato quello a rose della Silikomart.

Per il semifreddo alla nocciola,  mettere in parte del composto, un bel cucchiaio di pasta di nocciole (voi fatelo in base ai vostri gusti) e  fare  incorporare bene. Versare nello stampo.

Per il semifreddo alla Nutella, mettere prima uno strato di composto neutro, aggiungere un cucchiaino di Nutella e ricoprire con altro composto sino al bordo. Livellare il tutto con una spatola  e mettere  in congelatore a solidificare.

IMG_5323Lasciare indurire per almeno 3 ore.IMG_5324

Al momento di servire, sformare e lasciare riposare nel piatto da portata per circa 10 minuti. Decorare con cioccolato fondente fuso e nocciole.

 

 

IMG_5351IMG_5352

Questa ricetta può essere personalizzata in base ai propri gusti, potete aggiungere al composto neutro delle gocce di cioccolato, oppure della pasta di pistacchio o ancora della pasta di caffè, decidete voi.

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

Feb 25, 2014 - Dolci, Ricette, Ricette    No Comments

Biscotti di pasta frolla

IMG_5182

La pasta frolla è una delle ricette base della nostra pasticceria ed è davvero molto versatile. Con un’unica ricetta, possiamo ricavare tantissimi tipi di torte e biscotti. Avere quella giusta è però fondamentale.

Ecco la mia:

Ingredienti pasta frolla

300 gr. burro

200 gr. zucchero a velo

4 tuorli

500 gr. farina 00

1 pizzico di sale

semi di 1/2 bacca di vaniglia o scorza di 1 limone non trattato

ESECUZIONE

Versate la farina setacciata sul piano di lavoro, aggiungete lo zucchero a velo, il burro leggermente ammorbidito (bastano 5 minuti fuori dal frigorifero) e la buccia grattugiata del limone o la vaniglia. Impastate il tutto con le mani fino a ottenere un impasto sabbioso. Unite anche i tuorli e continuate a impastare per ottenere una pasta omogenea. Se disponete di una planetaria, con il gancio K, fate sabbiare la farina con lo zucchero, il burro, gli aromi, il sale e poi aggiungete i tuorli. Formate una palla, coprite con  la pellicola trasparente e lasciate riposare in frigo per almeno un’ora.  La pasta frolla è ora pronta all’uso.

Usiamo la nostra fantasia ed otteremo combinazioni infinite…

Per i biscottini alle noci, ho prelevato circa 200 gr. di impasto ed ho aggiunto una manciata di noci tritate grossolanamente. Ho formato delle palline, le ho sciacciate un po’ ed ho messo sulla superficie metà gheriglio.

IMG_5167

Per le girandole, Ho preso circa 400 gr. dall’impasto e l’ho diviso in due parti uguali. In una, ho incorporato un cucchiaio di cacao amaro. IMG_5168

Ho formato con i due impasti dei rettangoli uguali. Ho spennellato il rettangolo bianco con dell’albume d’uovo ed ho sovrapposto la pasta al cacao. Ho arrotolato dal lato lungo, avvolto in carta forno e messo in frigo per mezz’ora.

Trascorso il riposo in frigo, ho tagliato il rotolo ottenuto in pezzi di circa 1/2 centimetro.

IMG_5169

Dopo aver preriscaldato il forno a 180 gradi ventilato, ho infornato sino a doratura.

IMG_5174IMG_5173

Con il restante impasto, ho fatto dei semplici biscottini, ne ho forati alcuni e li ho accoppiati farcendoli con della marmellata.

Potete anche prepararli come dono per i vostri amici! Io li ho confezionati in biscottiere di vetro e sono stati molto graditi.

Divertitetevi a farne tanti tipi anche voi!

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

Feb 25, 2014 - Dolci, Ricette, Ricette    No Comments

Occhi di bue

IMG_5007

Adoro fare i biscotti e mi diverimento molto! Mi piace farne di svariati tipi e gli occhi di bue sono tra i miei preferiti.

Ingredienti per circa 25 biscotti:

Per l’impasto

200 gr. di farina 00

1 tuorlo

60 gr. di zucchero

1 bustina di zucchero vanigliato

1 pizzico di sale

scorza grattugiata di un limone non trattato

125 gr. di burro

Per completare

Marmellata a piacere

zucchero a velo

Esecuzione

Setacciare la farina sul piano di lavoro formando una fontana, formare un buco nel centro e mettervi il tuorlo, i due tipi di zucchero, il sale e la scorza di limone.Distribure anche il burro a tocchetti nella farina ed impastare sino ad ottenere una massa liscia. Avvolgere nella pellicola e lasciare riposare in frigo per almeno un’ora.

Riprendere l’impasto e stenderlo piuttosto sottile. Ritagliare circa 50 biscotti con uno stampino tondo ondulato del diamtro di cm. 5. Alla metà dei biscotti, con uno stampino tondo di diametro cm. 2.5, praticare un foro nel centro formando un anello.

Disporre i biscotti su una teglia coperta di carta forno.

 IMG_5002

 

Preriscaldare il forno a 180 gradi e cuocerli sino a doratura.

IMG_5003

Farli raffreddare e procedere alla farcitura. Mettere al centro di ogni biscotto intero un cucchiaino di marmellata e ricoprirlo con uno forato.

Cospargere di zucchero a velo e servire.

 IMG_5004

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

Feb 23, 2014 - Dolci, Ricette    No Comments

Brioche con doppio impasto (ricetta di Luca Montersino)

IMG_5283

Una nuvola di impasto, una scioglievolezza unica…. Le brioches a doppio impasto del maestro Luca Montersino sono una bontà unica!

Un po’ lungo il procedimento, io ho iniziato alle 9.00  del mattino ed infornato alle 17.00, ma sicuramente ne vale la pena. Non ho mai mangiato una merenda fatta in casa più buona di questa!

 
 
PRIMO IMPASTO:
 
500g di farina 360 W (io ho usato la Manitoba Spadoni)
100 g di burro a pomata
120 g di zucchero
130 g di tuorli ( io ho usato 8 tuorli, per un totale di 135 g)
30 g di lievito di birra
170 g di acqua
 
Mettere in planetaria la farina, lo zucchero, il lievito sbriciolato e tutto il tuorlo. Partire a velocità ridotta, aggiungere poco per volta l’acqua in modo che le proteine la assorbano poco alla volta per produrre il glutine. Aumentare la velocità e far incordare bene; l’impasto deve essere elastico e bello liscio. Aggiungere poco alla volta il burro a pomata ed impastare fino al raggiungimento di una massa tesa e lucida.
Versare su un piano non infarinato, ma appena unto di burro e formare una palla.  Mettere l’impasto in una ciotola infarinata,  coprire con pellicola e lasciare a temperatura tiepida (nel forno spento con luce accesa andrà benissimo) a triplicare.
IMG_5251
 
Procedere con la seconda fase:
 
SECONDO IMPASTO:
 
500 g di farina 360 W (io ho usato la Petra 1 del mulino Quaglia)
100 g di burro a pomata
120 g di zucchero
125 g di tuorli (io ho usato 5 tuorli)
Semi di vaniglia
2 g di olio essenziale di arancio (io ho messo scorza di arancia)
150 ml di acqua
10 g di sale
 
qualche cucchiaio di panna
1 tuorlo d’uovo (io ho usato solo latte per spennellare)
 
Prendere l’impasto, metterlo in planetaria con la farina i tuorli e gli aromi ed impastare aggiungendo poco alla volta l’acqua. Far incordare bene, aggiungere il burro a pomata ed il sale. Quando l’impasto è ben liscio e lucido, mettere a lievitare coperto da pellicola per 15 minuti/ mezz’ora.
 
Per le brioche col tuppo. formare delle palline, come si usa fare per i panini, da 50 g ognuno; con il pollice premere al centro e dopo aver modellato una pallina di un paio di cm di diametro, posizionarcela in mezzo. In cottura, in questo modo, non scivolerà sui lati. Lasciare lievitare sino al raddoppio.
IMG_5262
 
 
Per fare invece le treccine stendere dei rettangoli lunghi 15 cm per 10, distribuire al centro della superficie una manciata di gocce di cioccolato o di uvette, tagliare come indicato in foto i lati e riunire al centro i lembi di pasta alternandoli.
IMG_5258 
Porre su una teglia coperta di carta forno a lievitare sino al raddoppio. IMG_5265 
Per i flauti, stendere dei rettangoli di pasta, cospargere di gocce di cioccolato. Tagliare, con delle forbici o con un coltello affilato, la parte finale a striscioline. IMG_5254
 Arrotolare e sovrapporre le striscie. Lasciare lievitare su teglia copera da carta forno.
IMG_5253
Per i cornetti, stendere l’impasto a forma di cerchio e ricavare dei triangoli. Arrotolarli.IMG_5259
A piacere possono essere farciti, io ho preferito lasciarli neutri. Metterli a lievitare sempre su carta forno. Prima di infornare, spennellare con latte e cospargere di zucchero in granella.
IMG_5272Per le chioccioline, stendere un rettangolo di pasta, cospargere di gocce di cioccolato o uvette, arrotolare dal lato lungo e poi tagliare a pezzi da un centrimetro e 1/2 circa.
Lasciare lievitare su carta forno.
 
IMG_5269

 Tutte le brioches, prima di essere infornate, vanno spennellate con del latte. Cuocerle in forno statico già caldo a 180 gradi per circa 10 minuti, fino a doratura. Ed eccole cotte….

Le brioches col tuppo

IMG_5270

 I cornetti

IMG_5281

Le treccine ed i flauti

IMG_5274

Le chioccioline

IMG_5286

Ed infine l’interno, soffice soffice….

IMG_5277

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

Feb 22, 2014 - Ricette, Torte salate    No Comments

Ciambella rustica (con solo albumi)

Non so se capita anche a voi di ritrovarvi con una marea di albumi da consumare e non sapere come usarli. Stavolta ne avevo addirittura 16….

IMG_5327

Non potevo di certo farci solo dolci e così, trovando ispirazione in una ricetta che Anna Moroni aveva proposto un po’ di tempo fa alla Prova del Cuoco, ho cucinato questa buonissima ciambella rustica. L’abbiamo consumata come cena ed è stato un vero successo!

INGREDIENTI IMPASTO

gr. 180 farina americana o Petra 1 del Molino Quaglia

gr. 320 di farina 00

10 cucchiai di latte

3 cucchiai di acqua

10 gr. di lievito di birra fresco

5 albumi

90 ml. olio extra vergine di oliva

1 cucchiaino di sale

PER IL RIPIENO

150 gr. di salame ungherese

150 gr. di prosciutto cotto praga

1 scamorza affumicata

(naturalmente io ho usato questi ingredienti perchè li avevo in frigo, voi potete utilizzare quello che preferite).

 latte per spennellare

burro o olio per ungere lo stampo

ESECUZIONE

Mettere nella planetaria  le farine setacciate ed il lievito sciolto in acqua e latte. Con il gancio cominciare ad impastare a bassa velocità. Aggiungere poco per volta gli albumi e lavorare sino a che l’impasto non comincia a formarsi e si stacca dalle pareti della ciotola.

Unire l’olio, un cucchiaio alla volta. Per ultimo aggiungere il sale.

Formare una palla e metterla a lievitare in una capiente ciotola unta di olio sino al raddoppio (ci vorranno almeno 3 ore). Coprire con pellicola da cucina. Io faccio lievitare sempre nel forno spento con lucina accesa.

 IMG_5311

Trascorso il tempo di riposo, dividere l’impasto in tre parti uguali e stenderli formando dei lunghi rettangoli. Farcirli con il ripieno.

IMG_5315

Chiudere i rettangoli cercando di sigillare i bordi e girarli.

Formare una treccia ed adagiarla in uno stampo a ciambella imburrato o unto di olio evo.

IMG_5317

 

Lasciare lievitare nuovamente sino al raddoppio.

IMG_5322

Spennellare di latte e cuocere in forno statico già caldo a 180 gradi per  35/40 minuti.

Sfornare, far intiepidire su una griglia e servire. E’ buonissima anche il giorno dopo!

IMG_5330

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

Feb 22, 2014 - Dolci, Ricette    No Comments

Torta noci e cioccolato (solo albumi)

 Direttamente dalla mia enciclopedia della cucina Italiana, questa deliziosa torta al cioccolato arricchita dalle noci.

IMG_5332

Utilissima questa ricetta quando si hanno degli degli albumi da consumare.  Morbida e profumata, è stata apprezzata da tutti, anche dai più piccoli.

Ingredienti :

 6 albumi

200 gr. di zucchero

120 gr. di burro a pomata

50 gr. di farina 00

20 gr. di cacao amaro

50 gr. di gherigli di noce

70 gr. di fecola di patate

1 bustina di lievito per dolci

1 pizzico di sale

ESECUZIONE

Tritare finemente i gherigli di noce (io ho usato un piccolo tritatutto). Raccogliere in una terrina 100 gr. di burro, lo zucchero,  30 gr. di farina, il cacao amaro, la fecola di patate, il lievito setacciato, le noci ed il pizzico di sale.

Con il frullino, a bassa velocità, amalgamare il tutto. Montare a neve ferma gli albumi e incorporarli al composto delicatamente con una spatola.

Versare il tutto in una tortiera del diametro di 24 cm.  imburrata  ed infarinata con la farina ed il burro avanzati.

Cuocere in forno statico già caldo a 180 gradi per circa 40 minuti.

Sfornare e lasciare raffreddare su una griglia. Decorare a piacere con zucchero a velo, cacao e noci.

IMG_5334

 

Buon appetito e al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

Feb 18, 2014 - Dolci, Ricette    No Comments

Torta al cioccolato per San Valentino

Il menù di San valentino per me è un’incognita sino alla fine. Vorrei preparare chissà cosa, ma bisogna considerare che è una cena e che non possiamo mangiare troppo….

Ho optato quindi per un primo e per un dolce. Meglio poco e fatto bene! Questo è il mio motto.

Girovagando sul web, avevo visto diverse torte al cioccolato decorate con i lamponi e me ne ero innamorata. Il problema però, era reperire proprio questi frutti, qui da me introvabili. Per fortuna ho pensato di andare in un negozio in centro dove finalmente sono riuscita ad acquistarli.

Mi sono messa all’opera subito dopo pranzo cucinando la torta al cioccolato fondente in uno stampo a cuore.

IMG_5131

Gli ingredienti per la torta:

250 gr. di cioccolato fondente

100 gr. di latte

100 gr. di burro

130 gr. di zucchero

200 gr. di farina 00

1 bustina di lievito

1 bustina di vanillina o semi di 1/2 bacca di vaniglia

4 uova intere

ESECUZIONE

Sciogliere a bagnomaria o nel microonde, il cioccolato insieme al latte, allo zucchero e al burro.

IMG_5107

Far raffreddare (almeno a 37 gradi) e poi aggiungere alla crema, la farina e 1/2 bustina di lievito. Amalgamare bene e unire le uova, il restante lievito e la vaniglia.

Versare il composto in una teglia a forma di cuore e cuocere in forno statico già caldo a 180° per 40 minuti circa. Fare sempre la prova stecchino. (La mia teglia a cuore non era molto grande e mi è avanzato un po’ di impasto che ho cotto in una formina più piccola).

IMG_5110

Sfornare e lasciare raffreddare su una griglia. Appena sarà fredda, ritagliare i bordi e livellare la superficie. Useremo la base come perte superiore.

Tagliare il cuore a metà in orizzontale ottenendo due strati.

Intanto avremo preparato la farcitura che è fatta di ganache di cioccolato al latte. Bisogna prepararla almeno un paio di ore prima per creare la giusta consistenza.

Ingredienti per la ganache dose intera (io ne ho fatta 1/2)

350gr. cioccolato al latte

250 ml. panna fresca per dolci

ESECUZIONE

Spezzettare il cioccolato in una ciotola. Portare la panna ad ebollizione, togliere dal fuoco e versare sul cioccolato a pezzetti. Mescolare bene e velocemente con un cucchiaio di legno sino a che il cioccolato sia completamente sciolto ed il composto sia ben lucido.

Lasciare raffreddare bene prima di farcire la torta. Io l’ho lasciato in frigo per qualche ora ottenendo una consistenza simile ad una crema di nocciole spalmabile. Farcire con la crema aiutandosi con una sac a poche e ricoprire con l’altro strato.

IMG_5118 

Per glassare la torta, ho usato la ricetta di una glassa a specchio trovata sul web, utile per ricoprire qualsiasi torta al cioccolato, anche  la Sacher.

Ingredienti glassa (per la mia tortina ho fatto 1/2 dose):

175 gr. acqua

150 gr. panna

225 gr. zucchero

75 gr. di cacao amaro

8 gr di colla di pesce ammollata in acqua fredda

Esecuzione

Mescolate per bene polveri e liquidi e portate ad una temperatura intorno ai 103/104° (se non avete il termometro, quando l’ebollizione è forte, da far aumentare la panna di volume, attendete un minutino, quindi spegnete la fiamma). Fate raffreddare (anche a bagnomaria) fino ad una temperatura di 50°. A questo punto unite la colla di pesce, precedentemente ammorbidita in acqua fredda e strizzata per bene. Lasciate raffreddare fino ai 35° (temperatura corporea).

Posizionate una griglia sopra una ciotola di diametro più largo della torta e sistematevi sopra la torta stessa, possibilmente frapponendo tra la griglia e la torta un anello, o un tagliere di diametro inferiore a quello della torta: la ciotola e la griglia servono a recuperare la glassa in eccesso, mentre il tagliere serve per sollevare con più facilità la torta dalla griglia una volta terminata la glassatura senza lasciare le vostre impronte sulla torta!!!!

Quando la glassa raggiunge i 35°, posizionare la torta sulla ciotola come descritto nel passaggio precedente e versare la glassa al centro della torta. Questa scivolerà da sola lungo i bordi.

Lasciare che si solidifiche e poi sistemare la torta sul vassoio. Attenzione: evitare di raccogliere la glassa per versarla nuovamente sulla torta. Quello che potete fare con la glassa in eccesso , è spatolarla sui bordi. Se la versate sulla superficie della torta perderete l’effetto specchio che contraddistingue questo glassaggio!

 IMG_5120Decorare a piacere la superficie con lamponi freschi.

Lo so, il procedimento è un po’ lungo, ma ne vale la pena. Successo assicurato!

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

Feb 18, 2014 - Dolci, Ricette, Ricette    No Comments

Biscottini con farina di mais e riso

IMG_5175

Se non volete usare la farina di frumento o magari qualcuno in famiglia soffre di intolleranza a questo ingrediente, perchè non preparate questi gustosi biscottini?

Sono a base di farina di mais e riso e sono di un buono… e ad arricchirli e a renderli più golosi c’è  anche il cioccolato!

Da provare senza ombra di dubbio!

INGREDIENTI

IMG_5157

50 gr. di burro morbido

scorza di un’arancia BIOLOGICA

75 gr. di farina di riso

75 gr. di fecola di patate

1/2 bustina di lievito per dolci

100 gr. di farina di mais fioretto (macinata fine)

80 gr. di zucchero di canna

1 uovo

100 gr. di gocce di cioccolato

un po’ di latte

un pizzico di sale

ESECUZIONE

Unire al burro morbido la scorza dell’arancia grattugiata ed ottenere una cremina profumata.

 Setacciare la farina di riso, la fecola e il lievito e mescolarli alla farina di mais. Formare una fontana sul tavolo o sulla spianatoia e al centro aggiungere lo zucchero, la cremina di burro, l’uovo, il sale  e le gocce di cioccolato. Cominciare ad impastare aiutandosi con poco latte. Lasciare riposare avvolto da pellicola in frigo per circa 1/2 ora.

Trascorso il tempo di riposo, formare delle piccole palline della grandezza di una noce (usiamo sempre la bilancia per farle tutte uguali), schiacciarle leggermente e metterle su una teglia ricoperta di carta forno.

IMG_5165

Cuocere in forno già caldo a 180 gradi statico per 10/15 minuti.

Sfornare e lasciare raffreddare su una griglia.

IMG_5172

 Si conservano diversi giorni in scatola di latta.

Buon appetito e al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

Feb 18, 2014 - Dolci, Ricette, Ricette    No Comments

Frollini con tutto il grano (ricetta di Sara Papa)

IMG_5177

Domenica scorsa ho preparato questi buonissimi biscotti integrali con la ricetta della bravissima Sara Papa. Sono davvero squisiti ed in più sono cucinati con farina che contiene tutto ciò che compone il chicco di grano, la farina Petra 9 del molino Quaglia.

Ne ho fatta metà dose per praticità, ma visto che sono così buoni e si mantegono fragranti per molti giorni, la prossima volta farò la dose intera!

Ingredienti

500 g di farina integrale Petra 9 del Molino   Quaglia
40 g di semi di lino tostati (io ho messo fiocchi di avena)
30 g semi di sesamo
300 g di burro
200 g di zucchero di canna integrale
100 g di tuorli (cinque circa)
1 cucchiaio di miele di castagno (io acacia)
1/2 cucchiaino di cannella
1 cucchiaino di lievito per dolci
la scorza grattugiata di 2 arance
3 g di sale

Esecuzione

Io ho usato la planetaria con il gancio k, ed ho prima sabbiato a bassa velocità le polveri con il burro e poi ho unito i tuorli e il miele.

Se procedete a mano, amalgamate il burro a temperatura ambiente con lo zucchero, senza montarlo, unite i tuorli, uno per volta. Incorporate tutti gli altri ingredienti e lavorate velocemente il composto. Formate un panetto e fatelo riposare in frigorifero per circa 30 minuti avvolto nella pellicola.

IMG_5160

Stendete l’impasto con un matterello allo spessore di circa un centimetro.  Con 2 coppapasta tondi o smerlati di misura diversa,  formate delle ciambelline.

Rimpastate i ritagli e proseguite fino a esaurire la pasta. Sistemate i biscotti  su una teglia foderata con carta da forno e cuoceteli in forno già caldo a 180 °C per 15 minuti circa.

IMG_5163

Sfornateli e fateli raffreddare su una griglia.

IMG_5166

Si conservano in un barattolo di vetro per oltre un mese.

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

Feb 18, 2014 - Cioccolato, Ricette, Ricette    No Comments

Cake pops alla nutella

IMG_5225

Questa è una ricetta sfiziosa che non può mancare in una festa oppure in una merenda dei nostri bambini. E’ utilissima anche se abbiamo un pan di spagna o una ciambella avanzata. Io avevo i ritagli della torta cioccolato fondente preparata a San Valentino ed esattamante 240 gr. di ritagli.

Per preparare circa 20 cake pops ci occorrono:

240/250 gr. di torta sbriciolata finemente (io ho usato il bimby)

4/5 cucchiai di nutella

un po’ di latte per formare l’impasto

20 bastoncini per cake pops

cioccolato da copertura (io ho usato la glassa al cioccolato Pane degli Angeli)

confettini colorati per decorare

Esecuzione

Iniziamo sbriciolando la nostra torta e mettiamo tutto in una ciotola capiente.

IMG_5218

Copia di IMG_5219

Versiamo le cucchiaiate di nutella, poco per volta e con l’aiuto di una spatola amalgamiamo.

Otterremo un impasto un po’ secco e a questo punto uniamo un po’ di latte, non molto,  fino ad ottenere un impasto modellabile.IMG_5220

Formiamo le palline cercando di farle tutte uguali (possiamo aiutarci con una bilancia per essere più precisi, le facciamo ad esempio tutte di 15 gr.).

IMG_5221

Le facciamo riposare per circa 1/2 ora in frigo.

Sciogliamo la glassa e vi intingiamo il bastoncino per un centimetro e subito lo inseriamo nella pallina. Facciamo solidificare su un vassoio.

IMG_5222

 A questo punto intingiamo i nostri cake pops nel cioccolato e decoriamo subito con i confettini colorati. Facciamo solidificare su una base di polistirolo o su un supporto forato.

IMG_5226

Sono davvero facili ed andranno a ruba…

Buon divertimento e al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

Feb 11, 2014 - Dolci, Dolci fritti, Ricette    No Comments

Zeppole di San Giuseppe fritte

 IMG_4989

Ma che bontà le zeppole con la crema! Da noi in Abruzzo vengono fatte nel periodo della festa del papà, quindi per festeggiare San Giuseppe.

Quest’anno ho voluto giocare d’anticipo e le ho preparate prima. Di solito le faccio al forno ed è la prima volta che le cucino fritte, ma vi assicuro che anche se non sono proprio salutari, sono sicuramente strepitose come consistenza e sapore! In fin dei conti si mangiano una volta l’anno….

Per la pasta bignè (sufficiente per 10/12 zeppole)

021

250 ml di acqua

70 gr. di burro a temperatura ambiente

1 bustina di vanillina

1 pizzico di sale

125 gr. di farina 00

1 pizzico di lievito chimico

3 uova

olio di arachide q.b. per frigggere

Per la farcitura

1/2 litro di crema pasticcera

Per decorare

amarene sciroppate scolate e asciugate

ESECUZIONE

In un pentolino mettere l’acqua, il burro ed il pizzico di sale e portare il tutto a bollore. Setacciare nel frattempo la farina con il lievito e la vanillina in una ciotola. Quando il burro sarà completamente sciolto, portare via dal fuoco ed aggiungere la farina tutta in una volta.

024

Mescolare energicamente con un cucchiaio di legno sino a quando la farina si sarà amalgamata. Riportare il tegame sulla fiamma media e continuare a girare fino a che  l’impasto si staccherà dalle pareti del pentolino formando una palla (la pasta sarà cotta quando comincerà a sfrigolare).

025

Togliere nuovamente dal fuoco e versare l’impasto in un recipiente per farlo intiepidire (io lo verso nella planetaria e con il gancio k agevolo il raffreddamento).

026

Quando sarà diventato tiepido, unire un uovo per volta  mescolando sempre con un cucchiaio di legno (io lo faccio sempre con l’aiuto della planetaria con gancio k a bassa velocità). Non aggiungere il successivo se il precedente non sarà completamente assorbito. Mettere il composto in una tasca da pasticcere con bocchetta  a stella e  formare, su quadratini di carta forno, delle piccole ciambelline.

IMG_4955 

Scaldare in una capiente padella, l’olio di arachide a 160 gradi e cuocere al massimo 3 zeppole per volta. Con tutta la carta forno, metterle nell’olio e non appena la carta si staccherà, toglierla con una pinza da cucina.

Copia di IMG_4956

IMG_4957

Girarle spesso durante la cottura.

A cottura ultimata, scolarle su carta da cucina aiutandosi con la pinza e farle raffreddare.

Farcirle con la crema pasticcera, e metterne un cuiffetto anche sopra come decorazione.

Copia di IMG_4963Finire con l’amarena.

Buon appetito e al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

 

 

Feb 11, 2014 - Piatti unici, Ricette    No Comments

Zuppa di ceci di mamma Filomena con pentola a pressione

IMG_4937

Uno dei piatti tipici della mia famiglia, questa buonissima zuppa, molto adatta per il periodo invernale,  viene preparata spesso a casa di mia madre. E’ cotta con la pentola a pressione che io ho riscoperto già da un po’, mi fa molto comodo usarla perchè mi fa guadagnare tempo, vantaggio da non sottovalutare….

Ingredienti:

gr. 250 ceci messi in ammollo per 48 ore

30 gr. burro

1 spicchio di aglio pestato

2 foglie di salvia

500 gr. di puntine di maiale

1 gambo di sedano

1 carota

2/3 chiodi di garofano

1 litro e 1/4 di acqua fredda

1 cubetto di dado biologico

sale e pepe q.b.

Esecuzione

Scolare i ceci, metterli nella pentola a pressione, coprirli con l’acqua. Aggiungere il dado, il burro, l’aglio, la salvia (io ho usato quella secca) e i chiodi di garofano.

IMG_4928

Chiudere con il coperchio e all’inizio del sibilo abbassare la fiamma e far cuocere per circa 45 minuti.

Trascorso questo tempo, dopo aver fatto uscire tutto il vapore, aprire la pentola, unire la carne a tocchetti, il sedano e la carota tagliati a pezzetti , il sale ed il pepe secondo i propri gusti.

Richiudere il coperchio e cuocere per altri 15 minuti. Servire ben calda, ottima se accompagnata da crostini (io non li avevo e ho messo i grissini integrali).

Buon appetito e al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

Feb 6, 2014 - Dolci, Ricette, Ricette    No Comments

Biscotti per Carnevale

Immagine 199

Carnevale sta per arrivare, che ne dite di cominciare a prepararci?

Potremmo divertici a fare questi biscotti con i nostri bambini che con la loro fantasia sicuramente ci aiuteranno ad avere un risultato magnifico!

Prima di cominciare ad impastare, dobbiamo procurarci uno stampino a forma di maschera o in mancanza, possiamo farcelo noi. Basterà stampare dal web delle sagome e poi riportarle su un vassoio di cartone dorato per dolci. Ritagliamo ed il gioco è fatto!

Immagine 197

Prepariamo la pasta frolla con i seguenti ingredienti:

300 gr. burro

200 gr. zucchero a velo

4 tuorli

500 gr. farina 00

1 pizzico di sale

semi di 1/2 bacca di vaniglia o scorza di 1/2 limone

ESECUZIONE

Versate la farina setacciata sul piano di lavoro, aggiungete lo zucchero a velo, il burro leggermente ammorbidito (bastano 5 minuti fuori dal frigorifero) e la buccia grattugiata di ½ limone o la vaniglia. Impastate il tutto con le mani fino a ottenere un impasto sabbioso. Unite anche i tuorli e continuate a impastare per ottenere una pasta omogenea. Formate una palla, coprite con  la pellicola trasparente e lasciate riposare in frigo per circa un’ora.  La pasta frolla è ora pronta all’uso.

Stendere l’impasto sull’apposito tappetino in una sfoglia di circa 1/2 cm. di spessore e, dopo aver posizionato il nostro cartoncino dalla parte dorata,  ritagliare con un bisturi o un coltellino affilato, le mascherine. Praticare dei fori con un coppa pasta a forma di goccia.

Posizionarle su una teglia coperta di carta forno, distanziate tra loro.

Immagine 198

Cuocere in forno preriscaldato ventilato a 180 gradi fino a doratura (7/8 minuti).

Farli raffreddare e decorare a piacere. Io ho usato glassa al cioccolato bianco e scuro.

Buon diverimento e al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

 

Feb 6, 2014 - Dolci, Dolci fritti, Ricette    No Comments

La cicerchiata

Immagine 1293

La tradizione vuole che a Carnevale vengano prodotti molti dolci fritti. A dire la verità, non amo molto friggere, e credo siano in molti a pensarla come me, ma per questa festa non se ne può proprio fare a meno.

La cicerchiata non può mancare e questa è la ricetta che mia suocera mi ha insegnato molti anni fa.

Ingredienti (moltiplicare le dosi in base alla dimensione che si vuole ottenere):

Il dolce nella foto è fatto da 3 uova quindi ho moltiplicato tutto per 3

1 uovo

1 cucchiaio di zucchero

1 cucchiaio di olio e.v.o.

un po’ di vino bianco

1 bustina di vanillina

scorza di limone q.b.

100 gr. di farina

1 pizzico di lievito

olio di arachide per friggere

 Per amalgamare le palline:

75 gr. di miele di acacia per ogni uovo

ESECUZIONE

In una ciotola, formare una fontana con la farina setacciata. Porre al centro di essa l’uovo, lo zucchero, la scorza di limone, l’olio, la vanillina, il vino e il lievito.

Lavorare l’impasto aiutandosi con la forchetta sino ad ottenere un impasto liscio e compatto.

Immagine 1267

Far riposare in frigo coperto da pellicola per una mezz’ora.

Riprendere l’impasto e tagliare dei piccoli pezzi formando dei serpentelli sottili come si fa per gli gnocchi e ritagliare dei piccoli quadratini che in cottura diventeranno tondi.

Immagine 1270

 

Immagine 1271

In una padella capiente scaldare l’olio a circa 160 gradi. Nel frattempo, con l’aiuto di un setaccio, eliminare l’eccesso di farina dai pezzettini di pasta e poi passarli nell’olio caldo fino a doratura.

Scolarli su carta da cucina per eliminare l’eccesso di olio. Farli raffreddare.

Immagine 1275

In una pentola sciogliere il miele e farlo caramellare (non eccedete con i tempi altrimenti sarà dura al taglio), deve diventare bello dorato ma non rosso.

Versare all’interno le palline di pasta e farle amalgamare al miele.

Immagine 1281

Preparare in anticipo un vassoio o un piatto coperto di carta forno dove verserete le palline con il miele. Dare la forma desiderata. Si possono mettere anche in piccoli pirottini monoporzione.

Io preferisco fare la forma classica a ciambella. Mi raccomando aiutatevi sempre con una spatola o un cucchiaio di legno, il composto brucia davvero molto! In alternativa potrete bagnarvi leggermente le mani con poca acqua fredda per modellarlo.

Non appena si sarà raffreddata, togliere la carta forno e porla sul piatto da portata.

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

Feb 5, 2014 - Dolci, Ricette, Ricette    No Comments

I Baiocchi

Immagine 1234

Ma che buoni i baiocchi! Mi ricordano quand’ero bambina, quando non esistevano infinite varietà di biscotti come oggi…

Avevano un sapore unico di nocciole ed in più quella morbida crema!

Questa ricetta l’ho fatta tante volte, e ve la consiglio vivamente se avete bambini oppure se avete voi un po’ voglia di un dolcetto speciale.

Sono facili da relizzare e si conservano per diversi giorni, se non avete in casa qualcuno che li divorerà in poche ore come è successo a me!

INGREDIENTI

350 gr. di farina 00

50 gr. di fecola di patate

80 gr. di nocciole pelate tostate

120 gr. di zucchero a velo

150 gr. di burro morbido a tocchetti

1 uovo intero

1 tuorlo

1 pizzico di sale

vaniglia o una bustina di vanillina

nutella q.b.

Esecuzione

Ridurre in polvere le nocciole insieme allo zucchero a velo. Impastare la farina con la fecola , le nocciole con lo zucchero, il sale,  la vanillina e fare una fontana con un buco al centro.

Mettere le uova ed il burro e lavorare aiutandosi con una forchetta sino ad ottenere un impasto liscio. Formare una palla ed avvolgere in pellicola da cucina. Far riposare in frigorifero per un’ora.

Trascorso il tempo di riposo, dividere l’impasto in due parti uguali. Stendere entrambi gli impasti  in una sfoglia spessa circa 1/2 cm. e per una  iniziare a ricavare dei dischi con un coppapastadi circa 5 cm di diametro. Con l’altra sfoglia, ricavare sempre dischi dello stesso diametro e poi con un altro di diametro inferiore, stampare il decoro all’interno. Con una cannuccia, fare 5 fori equidistanti. Porre i biscotti su teglie ricoperte di carta forno.

Immagine 1227

 Immagine 1228 Immagine 1229

Avremo quindi due teglie di biscotti che cuoceremo in forno preriscaldato ventilato a 180 gradi fino a doratura.

Sfornare e lasciar raffreddare.

Stendere sul disco senza fori la nutella e ricoprire con il disco forato.

 Immagine 1235

 Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

Cake all’arancia

Immagine 1292

Adoro il gusto dell’arancia nei dolci, in questa stagione poi ne troviamo di tantissime varietà e quindi dobbiamo appofittarne.  Sfogliando un piccolo ricettario, ho scoperto questa ricetta a dir poco fantastica, il dolce ha un profumo ed una morbidezza unici…

Ingredienti

50 ml. liquore Grand Marnier (io Aurum)

150 gr. di burro o margarina a temperatura ambiente

130 gr. di zucchero

1 busta di vanillina

3 uova

1 pizzico di sale

scorza di un’arancia grattugiata

gr. 250 farina 00

100 ml. latte

1 bustina lievito

glassa al cacao e bianca per decorare

Esecuzione

Con la planetaria, lavorare il burro a crema ed aggiungere gradatamente 100 gr. di zucchero, la vanillina, i tuorli (tenere da parte gli albumi), il sale e la scorza d’arancia. Impastare a cucchiaiate la farina setacciata, alternandovi il latte, unire anche il liquore e alla fine il lievito setacciato.

Montare gli albumi a neve fermissima aggiungendo i 30 gr. di zucchero rimasto ed incorporarle delicatamente e poco per volta all’impasto.

Versare il composto in uno stampo da plum cake lungo 30 cm.  imburrato ed infarinato.

Immagine 1264

Cuocere per circa 45 minuti in forno statico preriscaldato a 180 gradi, verificare la cottura con uno stecchino.

Sfornare e far raffreddare su una griglia.

Immagine 1278

Appena freddo, coprire con la glassa al cioccolato (io ho usato la busta Pane degli Angeli) e decorare a piacere con glassa o cioccolato bianco.

Immagine 1290

 Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

Pasta di zucchero (Ricetta di Molly Coppini)

Uso la pasta di zucchero per la decorazione di torte da tanti anni, molto prima che si verificasse il boom del cake design….di ricette quindi ne ho provate davvero tante, ma quella di Molly secondo me è la migliore.

Uso abitualmente la planetaria per realizzarla e se ho bisogno di grosse quantità, procedo sempre preparando una dose per volta.

INGREDIENTI

gr. 500 zucchero a velo (acquistato, mi raccomando, quello casalingo non è abbastanza fine!)

ml. 40 acqua fredda

2 fogli e 1/2 di colla di pesce (gelatina alimentare in fogli)

gr. 50 di miele di acacia o glucosio

una noce di burro

1 cucchiaino di gomma adragante (facoltativo)

ESECUZIONE

Nella ciotola della planetaria mettiamo lo zucchero a velo setacciato, nel frattempo, in una ciotola  facciamo ammollare i fogli di colla di pesce nei 40 ml. di acqua.

Immagine 1185

Non appena saranno ben morbidi, aggiungiamo il miele o il glucosio, la noce di burro e scaldiamo in microonde alla massima potenza per pochi secondi (se non avete il microonde, precedete sciogliendo il tutto a bagnomaria). Il composto dovrà diventare liquido, ma non dovrà bollire. Procedete pochi secondi per volta, sarete sicuri di non sbagliare.

Versate il liquido ottenuto nella ciotola con lo zucchero a velo, dove avrete messo anche la gomma adragante, e con il gancio k, cominciate ad impastare a bassa velocità.

Immagine 1190

 Dopo alcuni minuti, otterrete un bell’impasto compatto.

Immagine 1191Avvolgiamolo subito con pellicola da cucina e mettiamolo anche in un sacchetto di plastica. Se non dobbiamo usarlo subito, il metodo di conservazione sottovuoto è il migliore.

Si conserva in dispensa (non in frigo) per diversi giorni.

Se vogliamo colorarla, possiamo farlo con coloranti alimentari, direttamente prima dell’ultilizzo. Io preferisco i coloranti in polvere, ne basta davvero pochissimo, ma uso anche quelli in gel. Mai quelli liquidi, cambierebbero la consistenza della pasta.

Spero di esservi stata utile, fate tanti pasticci, mi raccomando!

Questa è la torta che ho realizzato con la pasta di zucchero fotografata sopra:

Immagine 1209Dimenticavo di dirvi che preferisco acquistare pasta di zucchero pronta nei seguenti colori: rosso, nero, blu. Servirebbe così tanto colorante per ottenere un buon risultato…

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte