Archive from ottobre, 2013
Ott 31, 2013 - Dolci, Ricette    No Comments

Cupcakes al limone per Halloween

cupcakes al limone,cupcakes halloween

E anche quest’anno è arrivata questa festa che devo dire mi piace soltanto perché posso sbizzarrirmi nel preparare dolcetti a tema.

Ogni anno cucino dolci e biscotti per i bambini che con ogni probabilità alla sera verranno a suonare alla porta ponendomi la fatidica domanda: “dolcetto o scherzetto?”.

Dovreste immaginare le loro facce quando offro loro bontà decorate ed inaspettate…

Stavolta non ho sfornato biscotti come di solito faccio, ho voluto preparare dei morbidissimi e profumatissimi cupcakes al limone. 

Gli ingredienti per 24 cupcakes (io ho fatto 1/2 dose):

 

cupcakes al limone,cupcakes halloween

290 gr. di farina 00

12 gr. di lievito per dolci

1/2  cucchiaino di sale

230 gr. di burro ammorbidito

250 gr. di zucchero semolato

3 uova

2 cucchiai di scorza di limone grattugiate

1 bustina di vanillina

160 grammi di latte intero (che ho dimenticato di fotografare)

Per decorare

Pasta di zucchero viola, nero, giallo, arancione, verde e bianco

Esecuzione

Scaldate il forno a 175°C. Mettete i pirottini di carta da cupcakes nelle formine di uno stampo da  muffins o imburrate ed infarinate le formine.

In una ciotola media miscelate la farina con il lievito ed il sale e mettete da parte.

In una ciotola grande montate il burro con delle fruste elettriche a velocità media per circa 30 secondi.

Incorporate gradualmente lo zucchero sbattendo bene dopo ogni aggiunta.

Aggiungete le uova, una alla volta, incorporandole bene prima di aggiungere la successiva.

Aromatizzate il composto con le scorze di limone e la vanillina.

Con le fruste a velocità bassa, incorporate gradualmente ed in modo alternato la miscela di farine ed il latte, mescolando giusto per amalgamare.

Utilizzando una sac a poche, dividete la pastella nelle formine fino a riempirle a 2/3.

cupcakes al limone,cupcakes halloween

 

cupcakes al limone,cupcakes halloween

Cuocere in forno statico preriscaldato a 180 gradi per circa 20 minuti, verificare la cottura con la prova stecchino.

Sfornate e lasciate freddare per 5 minuti negli stampini, quindi sformateli e fateli raffreddare completamente su di una griglia.

Per la decorazione, stendere la pasta di zucchero del colore desiderato in una sfoglia sottile e con un coppa pasta smerlato, ritagliare dei rotondi da applicare sui dolcetti.

Creare delle decorazioni e apporle sulla pdz incollandole con un goccio d’acqua. Io ho realizzato cappelli di strega,

 

cupcakes al limone,cupcakes halloween

 

bende di mummia con occhi spiritati

 

cupcakes al limone,cupcakes halloween

 

e per le zucchette ho fatto dei serpentelli di pasta arancione che ho applicato direttamente sulla sfoglia di glassa, ritagliando da un po’ di PDZ nera gli occhi e la bocca e poi riccioli e foglioline verdi per completare.

cupcakes al limone,cupcakes halloween

Happy Halloween e al prossimo pasticcio!

Paola e le torte

 

 

 

 

Ott 30, 2013 - Dolci, Ricette, Ricette    No Comments

Chocolate brownies

chocolate brownies, brownies, dolce al cioccolato

Se siete a dieta, state lontani da questo dolce….al massimo assaggiatene solo un pezzetto! 

Ingredienti

175 gr. burro

1 pizzico di sale

200 gr. cioccolato fondente

2 uova medie

60 gr. nocciole tostate e pelate

100 gr. farina 00

200 gr. zucchero

5 gr. lievito per dolci

20 gr. cacao amaro

 

Esecuzione

Sciogliere al microonde o a bagnomaria il cioccolato con il burro, dovremo ottenere una crema liscia e vellutata.

 

chocolate brownies,brownies,dolce al cioccolato

Aggiungere il cacao in polvere ed amalgamare con una spatola. 

Con la planetaria o lo sbattitore elettrico, montare bene le uova con lo zucchero e quindi versare a filo il composto di cioccolato.

Setacciare intanto la farina con il lievito ed il sale ed incorporare poco alla volta all’impasto.

chocolate brownies,brownies,dolce al cioccolato

Tritare in modo grossolano le nocciole e unirle nella planetaria mescolando con la spatola. 

chocolate brownies,brownies,dolce al cioccolato

Rivestire una teglia rettangolare (la mia 24×28 cm) e versare l’impasto livellandolo bene.

chocolate brownies,brownies,dolce al cioccolato

Infornare in forno preriscaldato funzione statico a 180 gradi per 30/35 minuti.

Il dolce si gonfierà in cottura per poi riabbassarsi, è normale, non preoccupatevi.

Una volta cotto, lasciare intiepidire per una diecina di minuti e poi sformare e tagliare in quadrotti. 

A piacere decorare con zucchero a velo.

chocolate brownies,brownies,dolce al cioccolato

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

Ott 30, 2013 - Pane, Ricette    No Comments

Panini all’olio con lievito madre

 

panini all'olio,ricette con lievito madre,panini all'olio con lievito madre

 

 

Ingredienti

100 gr. lievito madre rinfrescato la sera prima

500 gr. farina 00

50 gr. olio extravergine di oliva

un cucchiaino di zucchero

un cucchiaino di sale

250 gr. di acqua

Esecuzione

In una terrina mescoliamo il lievito madre con la farina, l’olio, lo zucchero, l’acqua ed infine il sale e cominciamo ad impastare.

Se vedete che la vostra farina o la vostra pasta madre richiedono più acqua, aggiungetene poca alla volta.

Lavoriamo molto bene l’impasto con le mani, battendolo su un piano di lavoro più volte.

Formiamo una palla, incidiamola a croce e lasciamo lievitare in un posto tiepido fino al raddoppio (circa 4 ore).

panini all'olio,ricette con lievito madre,panini all'olio con lievito madre

 

panini all'olio,ricette con lievito madre,panini all'olio con lievito madre

 

Passato il tempo, preleviamo tante palline (io le ho fatte di 100 gr. circa) dall’impasto, stendiamole con il mattarello ed arrotoliamole su se stesse, formando dei cilindretti.

panini all'olio,ricette con lievito madre,panini all'olio con lievito madre

panini all'olio,ricette con lievito madre,panini all'olio con lievito madre

 

Disponiamo  i panini  su una placca rivestita da carta forno (con la chiusura verso il basso) e lasciamo ancora lievitare ben coperto per altre 4 ore (o comunque fino al raddoppio). Accendiamo il forno a 200° e, quando sarà ben caldo, inforniamo il nostro pane per un quarto d’ora circa (dipende dalla grandezza dei panini), una volta cotto, estraiamo dal forno, lasciamo freddare su una gratella e gustiamo freddo.

 

panini all'olio,ricette con lievito madre,panini all'olio con lievito madre

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

Ott 29, 2013 - Dolci, Ricette    No Comments

Crostatine alla marmellata

crostatine alla marmellata, pasta frolla, ricette con marmellata

Oggi mi sono detta: E’ arrivato il momento di provare gli stampini nuovi delle crostatine! La ricetta che ho usato per la pasta frolla è quella di Luca Montersino, sempre una garanzia!

Le dosi sono: 

– 600 g burro
– 1 Kg farina 00
– 1 bacca di vaniglia Bourbon
– buccia di limone q.b.
– 2 g sale – 400 g zucchero a velo
– 160 g tuorlo d’uovo

(Se queste dosi vi sembrano esagerate, non vi preoccupate, la pasta frolla può essere congelata avvolta in carta forno e chiusa in un sacchetto per congelatore, va scongelata in frigorifero).

Nella planetaria con il gancio a foglia, sabbiare la farina con lo zucchero ed il burro, aggiungere il sale, i tuorli e gli aromi.

Formare un panetto con l’impasto ottenuto, avvolgere in pellicola  e riporre in frigo a riposare per almeno un’ora.

 

crostatine alla marmellata,pasta frolla,ricette con marmellata

 

Trascorso il tempo di riposo, impastare nuovamente e stendere allo spessore desiderato.

crostatine alla marmellata, pasta frolla, ricette con marmellata

Con un coppa pasta ritagliare tanti rotondi della dimensione di un centimetro circa  più grande rispetto al vostro stampino. Imburrare gli stampi (io ho usato lo spray staccante, comodissimo), posizionare la frolla e bucherellarne il fondo con una forchetta. Farcire con marmellata o cioccolata a piacere, io marmellata di fragola e pesche fatta in casa e Nutella.

crostatine alla marmellata,pasta frolla,ricette con marmellata

 

Decorare con striscioline di impasto.

 

crostatine alla marmellata,pasta frolla,ricette con marmellata

 

crostatine alla marmellata,pasta frolla,ricette con marmellata

 

Infornare in forno preriscaldato a 180 gradi funzione ventilato, cuocere per circa 15 minuti. Lasciare raffreddare e sformare.

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

 

Ott 27, 2013 - Pane, Ricette    No Comments

Pane arabo con lievito madre non rinfrescato

pane arabo, ricette con lievito madre non rinfrescato, ricette con pasta madre

Ebbene sì, anch’io sono entrata nel tunnel del lievito madre. Solo chi ci è dentro potrà capire come ci si sente a coccolarlo, perché si tratta proprio di coccole e lui ti ricambia con prelibatezze uniche! 

Oggi non avevo in programma di impastare, era domenica…poi invece aprendo il frigo mi sono accorta che il mio lievito era arrivato quasi all’orlo del suo contenitore e allora…che fare? Mi sono messa a cercare sul web perché sapevo dell’esistenza di ricette che non hanno bisogno del rinfresco prima del suo utilizzo.

Avevo trovato quella dei crakers, ma poi mi sono imbattuta in questo magnifico pane e fatti due conti con i tempi di riposo, mi sono detta: si può fare!

Al via la planetaria con gli ingredienti:

 

pane arabo,ricette con lievito madre non rinfrescato,ricette con pasta madre

gr. 300 farina manitoba

gr. 100 lievito madre non rinfrescato

gr. 150 acqua

1/2 cucchiaino di zucchero

1/2 cucchiaino di sale fino

1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

farina di semola per il piano di lavoro 

Esecuzione

Nella planetaria con il gancio versare farina, lievito madre a pezzetti, zucchero, acqua e olio e far girare a vel. 1 per amalgamare bene gli ingredienti (se necessario aggiungere un cucchiaio di acqua), proseguire per altri 5 minuti a vel. 2.

Unire il sale e proseguire per altri 5 minuti.

Rovesciare il composto in una ciotola unta di olio, coprire con della pellicola e far lievitare al caldo per 3 ore.

Trascorso questo tempo rovesciare l’impasto su una tavola cosparsa con farina di semola di grano duro, dividere in 4 pezzi e formare delle palline, schiacciarle, come per fare la pizza, adagiare su carta forno e far lievitare per altre 3 ore.

Preriscaldare il forno funzione ventilato a 180 gradi,  

pane arabo,ricette con lievito madre non rinfrescato,ricette con pasta madre

 

spolverizzare con farina di semola e cuocere  per circa 15 minuti.

E’ sofficissimo ed ha un profumo… sicuramente da provare!

pane arabo,ricette con lievito madre non rinfrescato,ricette con pasta madre

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

Ott 27, 2013 - Dolci, Dolci lievitati, Ricette    No Comments

Maritozzini e maritozzi alla panna (di Luca Montersino)

maritozzi alla panna, maritozzini alla pannadi Luca Montersino, maritozzi

Avevo voglia di preparare queste delizie già da un po’ di tempo, aspettavo la giusta occasione che è arrivata con il compleanno della mia bambina.
Ingredienti

Per la pasta brioche del maritozzo:

Per la finitura:

 

Preparazione
  • Per la pasta brioches: mettere nel recipiente della planetaria la farina con il lievito di birra sbriciolato, e il latte a temperatura ambiente.

  • Unire le uova intere, lo zucchero semolato, il miele, il rum, la buccia di limone e la vaniglia in bacche.
  • Azionare la macchina e lasciar impastare per circa 8/10 minuti a velocità ridotta.
  • Trascorso tale tempo unire il burro ammorbidito facendolo incorporare all’impasto poco alla volta.
  • Terminare con il sale e finire di impastare per altri 5 minuti circa o comunque fino a quando si ottiene un impasto liscio e omogeneo, ma soprattutto ben incordato.
  • Lasciar lievitare fino al raddoppio, quindi rompere la lievitazione impastando con le mani e riporre l’impasto a riposare in frigorifero per circa 3 ore.
  • Trascorso tale tempo formare delle palline (per quelli mignon farli di 15 gr. di peso, per quelli grandi 50 gr.) con l’impasto e disporle sulle teglie a lievitare a 30° C con 85% umidità.
  • Lucidare con uovo e panna in egual peso, quindi infornare.
  • Per la finitura: a fine cottura ed una volta freddi, farcire i maritozzi con la panna montata zuccherata e spolverizzare con zucchero a velo.

maritozzi alla panna, maritozzini alla pannadi Luca Montersino, maritozzi

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

Ott 27, 2013 - Ricette    No Comments

Dolci lievitati

Ott 27, 2013 - Pizze e focacce, Ricette    2 Comments

Pizza con lievito madre

pizza con lievito madre,pasta madre

L’ottima riuscita di questa pizza è grazie all’insegnamento di una food blogger di nome Maria del blog Briciole di dolcezza. E’ sua la ricetta di questa pizza. Il procedimento è un po’ lungo, però ne vale davvero la pena! 

Ingredienti:

100 gr. di pasta madre

200 gr. di farina manitoba

400 gr. farina 0

380 ml. acqua

1 cucchiaino di malto diastatico in polvere (io non l’avevo ed ho messo il miele)

15 gr. di sale

 

Esecuzione

Rinfrescare la pasta madre la mattina e dopo 3 o 4 ore procedere con l’impasto.

Versare 350 ml. di acqua nell’impastatrice  e unire le farine setacciate insieme, un po’ per volta a velocità minima per un minuto giusto per far assorbire l’acqua.

Fermare la macchina e lasciare riposare per mezz’ora coperto, questo procedimento si chiama autolisi.

Passata la mezz’ora, si avvia di nuovo l’impastatrice unendo la pasta madre precedentemente sciolta in 30 ml. di acqua e un cucchiaino di malto (miele nel mio caso).

Si impasta per pochi minuti al minimo e si unisce il sale.

L’impasto è pronto e ci si può divertire a dare qualche impastata a mano sbattendo l’impasto più volte  sulla spianatoia (naturalmente si può fare tutto a mano se non si ha l’impastatrice).

Ora si chiude in una busta di plastica e si lascia riposare circa tre ore a temperatura ambiente.

Passato il tempo, si formano i panetti dividendo l’impasto in quattro pezzi e si arrotondano con le mani senza schiacciare.

Si chiudono ognuno in ciotoline separate e si conservano in frigo per la notte a maturare.

Il mattino dopo, si lasciano a temperatura ambiente fino a lievitazione avvenuta, circa cinque ore, dipende anche dalla temperatura dell’ambiente.

Ora si possono stendere spolverando di farina, avendo cura di schiacciare il panetto dal centro verso il bordo lasciando almeno due centimetri  dell’orlo senza schiacciare così in forno si gonfierà e  si formerà il cornicione.

Far lievitare nuovamente per altre 3 ore.

A questo punto, preriscaldare il forno al massimo della potenza.

Per la margherita, condire con pomodoro, salare, aggiungere un filo di olio ed infornare sino a metà cottura, unire la mozzarella a dadini e spolverare con parmigiano grattugiato proseguendo la cottura fino a doratura della pizza.

pizza con lievito madre,pasta madre

Ne ho fatta una con sopra il San Daniele

 

 

pizza con lievito madre,pasta madre

E l’ultima con patate, mozzarella e olive

pizza con lievito madre,pasta madre

 

Non ne è rimasta nemmeno una briciola….

Grazie Maria e al prossimo pasticcio, anzi alla prossima pizza…

Paola e le torte

 

Ott 26, 2013 - Ricette, Secondi    No Comments

Pallotte cace e ove (Polpette formaggio e uova)

 

piatti tipici abruzzesi,pallotte cace e ove

 

La ricetta delle pallotte mi è stata insegnata da mia suocera. Pur essendo la mia una famiglia lancianese, io non le avevo mai assaggiate prima di conoscere mio marito. Ora è diventato il mio cavallo di battaglia. Specialmente se abbiamo ospiti che provengono da altre regioni, questo piatto non può mancare a tavola. La cosa più bella è che quando le offri, prima ne prendono 2 o 3 e poi, dopo averle assaggiate, non possono fare a meno di fare il bis o addirittura il tris. Possono essere gustate sia semplici come parte di un antipasto, oppure ripassate in un semplice sugo di pomodoro e basilico, magari con l’aggiunta di qualche pezzo di peperone e in questo caso diventeranno morbide e succose.

Ne possiamo anche preparare una bella quantità per poi congelarle e tirarle fuori quando per cena non sappiamo cosa cucinare…

Gli ingredienti che ci occorrono per circa 25 polpette:

4 uova

200 gr circa di formaggio grana

200 gr. circa di formaggio rigatino

prezzemolo tritato q.b.

olio di arachide per friggere

Per il sugo

una bottiglia di pomodoro in pezzi 

un pezzo di cipolla

olio e.v.o.

basilico q.b.

peperone q.b.

Esecuzione

In un recipiente battere leggermente le uova con una forchetta. Unire il prezzemolo ed aggiungere poco per volta i formaggi.  Per la quantità di formaggio  da usare, dovrete regolarvi voi (non dovrà essere troppo fresco), bisogna ottenere un impasto sodo che possa essere appallottolato (io lo preparo il primo pomeriggio e lo tengo un po’ in frigo prima di friggerle). 

piatti tipici abruzzesi,pallotte cace e ove

Formare delle polpette appena più grandi di una noce (la dimensione aumenterà cuocendo) e friggerle in olio caldo a fuoco moderato per circa 10 minuti rigirandole di tanto in tanto.  Attenzione: la cottura è forse la fase più difficile: non bisogna cuocerle poco perché all’interno rimarrebbero crude, ma nemmeno troppo  altrimenti diventeranno amare. Appena pronte, scolarle con una schiumarola su carta assorbente e farle raffreddare.

piatti tipici abruzzesi,pallotte cace e ove

 

 

 piatti tipici abruzzesi,pallotte cace e oveNel frattempo preparate un sughetto facendo un soffritto con un po’ di cipolla, aggiungere a piacere qualche falda di peperone e poi unire il pomodoro. Far cuocere a fuoco lento. Una volta pronto il sugo,  che non dev’essere troppo ristretto, unire le polpette e lasciarle sino a quando saranno diventate morbide.

Provatele, vi piaceranno sicuramente!

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

Ott 25, 2013 - Dolci, Ricette    No Comments

Ciambellone americano o chiffon cake

ciambella,ciambellone americano,chiffon cake

Un dolce molto apprezzato da tutti per la sua sofficità e la sua semplicità. Mia madre quando vuole regalare un dolce ad un’amica, è questo che mi chiede di farle. 

Ci serviranno pochi ingredienti:

8 uova intere

320 gr. di zucchero semolato

300 gr. farina 00 setacciata

1/2 bicchiere di olio di semi di arachide (io uso come misurino un bicchiere di plastica)

1 bicchiere di acqua

1 cucchiaino di cremore di tartaro

1 bustina di lievito per dolci

scorza di un limone non trattato

1 pizzico di sale fino

Esecuzione

Montare bene a neve fermissima gli albumi con il pizzico di sale ed il cucchiaino di cremore di tartaro. Riporre in frigo.

ciambella,ciambellone americano,chiffon cake

Montare a spuma i tuorli con lo zucchero e la scorza di limone grattugiata.

ciambella,ciambellone americano,chiffon cake

Unire l’olio e l’acqua ed amalgamare. Aggiungere la farina setacciata ed infine il lievito anch’esso setacciato. Incorporare ora, poco alla volta, gli albumi montati aiutandosi con una spatola con movimenti dal basso verso l’alto facendo attenzione a non smontare l’impasto.

Versare il composto nell’apposita forma, ATTENZIONE NON IMBURRARE LO STAMPO, io imburro soltanto il buco della ciambella (acquistate quella di marca, non cercate di risparmiare perché con quello economico la riuscita del dolce potrebbe essere compromessa).

ciambella,ciambellone americano,chiffon cake

Cuocere in forno preriscaldato FUNZIONE STATICO a 180 gradi per circa 45/50 minuti (fare sempre prova stecchino).

ciambella,ciambellone americano,chiffon cake

Capovolgere subito infilando il buco della ciambella in una bottiglia dal collo sottile (la mia è di una vecchia grappa, provate prima con lo stampo vuoto se va bene) e lasciare raffreddare completamente.

ciambella,ciambellone americano,chiffon cake

Aiutandovi con un coltello, sformare il dolce e cospargerlo di zucchero a velo.

IMG_4377

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

Ott 23, 2013 - Pane, Ricette    No Comments

Couronne bordelaise

Pane francese, ricetta pane Sara Papa, pane

Tratta dal numero di Ottobre della mia rivista di cucina preferita, questa ricetta di Sara Papa è davvero buonissima.

Pane francese, ricetta pane Sara Papa, pane, couronne bordelaise

 

Ingredienti:

350 gr. farina 0

150 gr. semola rimacinata di grano duro

100 gr. lievito madre

10 gr. lievito di birra

335 gr. di acqua

12 gr. di sale

8 gr. di malto d’orzo (io ho usato il miele)

 

Esecuzione

Miscelare le farine, unire l’acqua, il lievito madre, il lievito di birra ed il miele o malto.

Lavorare la massa ed aggiungere quindi il sale.

Far riposare 30 minuti e impastare nuovamente per 1-2 minuti. Mettere a lievitare in una ciotola capiente per circa 90 minuti ad una temperatura di 24-25 gradi.

 

Pane francese, ricetta pane Sara Papa, pane, couronne bordelaise

 

Trasferite ora l’impasto su una superficie infarinata premendolo delicatamente con le mani. 

 

Pane francese, ricetta pane Sara Papa, pane, couronne bordelaise

Dividerlo in 8 pezzi e formare delle palline di uguale peso.

Appiattire l’ottava pallina con una mattarello e formare un disco che verrà posizionato sulla parte centrale dello stampo a ciambella (26-28 cm diametro). Sistemare le altre palline nello stampo un po’ distanziate tra loro. 

 

Pane francese, ricetta pane Sara Papa, pane, couronne bordelaise

 

Tagliare ora partendo dal centro con un bisturi, 8 spicchi e posizionarli sulle palline di impasto.

 

Pane francese, ricetta pane Sara Papa, pane, couronne bordelaise

 Far lievitare fino al raddoppio del volume.

 

pane francese,ricetta pane sara papa,pane,couronne bordelaise

A questo punto la ricetta diceva di rovesciare la corona lievitata su una pala da pizzaiolo leggermente infarinata, ma io non ce l’ho e così l’ho lasciata nello stampo. Diceva anche di cuocerla sulla pietra refrattaria e se ce l’avete fatelo pure. Io ho spolverizzato la superficie di farina di semola rimacinata ed infornato. Il forno dovrà essere preriscaldato a 240 gradi. Cuocere per 15 minuti a 240 gradi, spruzzando dell’acqua con un vaporizzatore per pochi secondi non appena infornato. Proseguire poi a 190 gradi e far cuocere per altri 40-45 minuti. Sfornare e  far raffreddare su una gratella.

 

pane francese,ricetta pane sara papa,pane,couronne bordelaise

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte 

 

Ott 23, 2013 - Ricette, Rustici salati    No Comments

Sole rustico

sole rustico, ricette con pasta sfoglia, ricette pasta sfoglia e ricotta

Quando abbiamo poco tempo a disposizione e vogliamo preparare qualcosa che stupisca, dobbiamo sicuramente cucinare questo rustico di pasta sfoglia. Se non volete farla voi la sfoglia, c’è quella già stesa, comoda ed economica. Scegliete sempre una buona marca e non vi pentirete.

Ingredienti

2 dischi di pasta sfoglia già stesa

Per il ripieno

500 gr. di ricotta asciutta

spinaci cotti e ben strizzati q.b.

50 gr. grana grattugiato

1 uovo intero

sale e pepe q.b.

(Naturalmente il ripieno potete farlo come più vi piace, ricotta con dadini di prosciutto cotto, ricotta e verdure, insomma come preferite.)

Esecuzione

In una terrina amalgamare gli spinaci alla ricotta, unire anche l’uovo leggermente sbattuto ed il grana. Salare e pepare secondo i propri gusti.

Riempire con questo composto una sac a poche e distribuirlo sul disco di sfoglia cosparso di pan grattato,  sistemato sulla carta forno all’interno di una teglia.

 

sole rustico, ricette con pasta sfoglia, ricette pasta sfoglia e ricotta

Sistemare ora sopra, il secondo disco di sfoglia e sigillare bene i bordi. Al centro mettere una ciotolina tonda capovolta e bucherellare intorno alla sua circonferenza. Con la rotella taglia pizza invece, formare tanti spicchi più o meno simili.

sole rustico, ricette con pasta sfoglia, ricette pasta sfoglia e ricotta

 

A questo punto prendere ogni spicchio e girarlo. Spennellare con un po’ di latte ed infornare in forno preriscaldato a 180 gradi fino a doratura. 

sole rustico, ricette con pasta sfoglia, ricette pasta sfoglia e ricotta

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

Ott 23, 2013 - Pane, Ricette    No Comments

Pane a fisarmonica

 

pane,pane in cassetta,pane a fisarmonica,ricette con lievito madre

 

Appena ho scoperto questa ricetta sul web, ho pensato subito che avrei dovuto provarla al più presto. Avendo rinfrescato ieri sera la mia pasta madre, ho pensato che oggi fosse il giorno giusto.

Ingredienti:

  • 250 grammi di farina manitoba
  • 250 grammi farina 0
  • 100 grammi di Pasta Madre rinfrescata e 5 gr. lievito di birra
  • 250 grammi di latte intiepidito    
  • 50 grammi di burro a pomata
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 2 cucchiaini di sale
  • farina q.b. per stendere

 

 Esecuzione

Alle 11.00 ho formato l’impasto. Ho messo in planetaria il latte tiepido con la pasta madre e il lievito di birra ed ho fatto sciogliere. Ho aggiunto lo zucchero e poi le farine. Unito anche il sale e fatto ben incordare. Infine ho messo il burro poco per volta  e posto a lievitare fino al raddoppio.

 

pane,pane in cassetta,pane a fisarmonica,ricette con lievito madre

Alle 15.00 ho ripreso l’impasto, steso e ritagliato tanti dischi dello stesso diametro dello spessore di circa un centimetro.

 

pane,pane in cassetta,pane a fisarmonica,ricette con lievito madre

Messo i dischi in senso verticale in una teglia da plum cake spruzzata di olio staccante. 

pane,pane in cassetta,pane a fisarmonica,ricette con lievito madre

pane,pane in cassetta,pane a fisarmonica,ricette con lievito madre

 

Ho fatto lievitare nuovamente fino al raddoppio.

 

pane,pane in cassetta,pane a fisarmonica,ricette con lievito madre

 

Alle 19.00 circa, ho spennellato con un’emulsione di latte ed olio ed infornato in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 30 minuti. Una volta cotto, ho fatto raffreddare su una griglia.

pane,pane in cassetta,pane a fisarmonica,ricette con lievito madre

La fetta…

pane,pane in cassetta,pane a fisarmonica,ricette con lievito madre

Vi assicuro che è buonissimo!

Con l’impasto avanzato ho fatto questo panino al sesamo:

pane,pane in cassetta,pane a fisarmonica,ricette con lievito madre

 

pane,pane in cassetta,pane a fisarmonica,ricette con lievito madre

 

Ed eccolo cotto

 

pane,pane in cassetta,pane a fisarmonica,ricette con lievito madre

 

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

Ott 22, 2013 - Pane, Ricette, Rustici salati    No Comments

Cornettini da farcire di pan brioche

stuzzichini,cornettini salati,cornettini da farcire

Immancabili in tutte le feste di casa mia, questi cornettini sono uno tira l’altro. Ideali da farcire, anche se quando li preparo vengono divorati dalle mie figlie anche vuoti…

Essendo un impasto abbastanza neutro, si possono farcire sia con ripieni dolci che salati.

Ingredienti

200 gr. latte

20 gr. zucchero

1 cubetto di lievito di birra (io ne ho messo metà e allungato il tempo di lievitazione)

2 uova intere e un tuorlo

70 gr. olio e.v.o.

un pizzico di sale

500 gr. farina 00

Esecuzione 

Sciogliere il lievito e lo zucchero nel latte tiepido. In un recipiente battere leggermente le uova ed unirle al composto di latte. In una capiente ciotola versare la farina e fare la fontana, aggiungere il composto  liquido e l’olio e cominciare ad impastare aiutandosi con una forchetta. Unire il sale e formare un impasto liscio. Aggiungere un po’ di farina se necessario. Far lievitare fino al raddoppio.

Riprendere l’impasto e dividerlo in più parti uguali (se utilizzate questo attrezzo, farne due parti per ottenere 8 cornetti grandi per parte e in 3 parti per avere cornetti mini).

stuzzichini,cornettini salati,cornettini da farcire

Se non avete questo arnese, potete usare la rotella tagliapizza e tagliare tanti triangoli uguali. Arrotolare partendo dal lato lungo e formare i cornetti.

Io qui ho usato l’altra parte dell’attrezzo che serve per farne 16. Lasciare lievitare sino al raddoppio.

 

stuzzichini,cornettini salati,cornettini da farcire

Prima di infornare, spennellare delicatamente con latte. Cuocere in forno caldo statico a 180 gradi per 20/25 minuti.   

 

stuzzichini,cornettini salati,cornettini da farcire

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

Ott 21, 2013 - Ricette, Torte decorate    No Comments

Torte Battesimo

Ott 21, 2013 - Ricette, Rustici salati    No Comments

Muffin salati al prosciutto e formaggio

muffin salati, rustici, muffin prosciutto e formaggio

Semplici, morbidi e gustosi. Questa ricetta è perfetta per un buffet o per completare un antipasto e perché no, al posto del solito panino se andiamo a fare una gita al mare o in montagna.

Ingredienti:

250 gr. farina 00

200 ml latte

2 uova intere

100 gr. prosciutto cotto a dadini

100 gr. formaggio dolce a dadini (io ho usato Auricchio)

50 gr. formaggio grana grattugiato

sale q.b.

50 gr. burro fuso

1 bustina lievito per torte salate

 

Esecuzione

In una capiente ciotola porre la farina, il parmigiano ed il lievito ed amalgamare.

In un’altra terrina mettere il latte, il burro fuso e le uova leggermente battute. Nel recipiente degli ingredienti secchi aggiungere i cubetti di prosciutto e formaggio e incorporare il composto di latte, uova e burro.

Girare il tutto con un cucchiaio di legno e aggiungere il sale. Distribuire l’impasto per 2/3 in pirottini sistemati nell’apposito stampo e cuocere in forno statico preriscaldato a 180 gradi per circa 25 minuti.

 

muffin salati,rustici,muffin prosciutto e formaggio

Fare la prova stecchino.

Si possono fare diverse varianti di questi muffin ad esempio provola e speck, alle verdure, mortadella e scamorza….

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

Ott 15, 2013 - Pane, Ricette    No Comments

Pane morbido al formaggio (ricetta di Sara Papa)

 

Questo pane è davvero squisito, io l’ho preparato qualche settimana fa per una cena ed è stato molto apprezzato dai miei ospiti.

Per l’impasto ci occorrono:

IMG_3067.JPG

 

600 gr farina (io 100 gr. farina di kamut, 200 gr. manitoba, 300 gr. farina 0 macinata a pietra)

200 gr emmenthal a cubetti

440 gr di latte (mettetene un po’ per volta, potrebbe servirne meno)

60 gr di uovo

20 gr di tuorlo

10 gr malto o miele

150 gr LM oppure 12 gr di LB

12 gr di sale

Per lucidare

2 tuorli

latte

 

Esecuzione

Impastare tutto tenendo per ultimo il sale. Una volta ottenuto un panetto liscio, appiattirlo un po’ con le mani e aggiungere il formaggio tagliato a cubetti.

Pane al formaggio, pane morbido al formaggio

A questo punto  formare una palla e  far lievitare 2h circa.

 

Pane al formaggio, pane morbido al formaggio

 

Pane al formaggio, pane morbido al formaggio

 

Dopo, tagliare in 3 pezzi e formando dei filoncini,

 

Pane al formaggio, pane morbido al formaggio

far lievitare fino al raddoppio, spennellare con tuorlo e un goccio di latte e infornare a 180° per 35 minuti.

 

Pane al formaggio, pane morbido al formaggio

Ed eccoli cotti, una vera bontà!

 

Pane al formaggio, pane morbido al formaggio

pane al formaggio,pane morbido al formaggio

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

Ott 15, 2013 - Dolci, Ricette, Torte decorate    No Comments

Torta con conchiglie

Una torta secondo me elegante e raffinata, scelta dalla mamma della piccola festeggiata per il suo Battesimo.

Ho pensato di farla di color avario non troppo marcato, delicato e devo dire che il risultato mi ha proprio soddisfatta.

Sono partita con largo anticipo, ho preparato i calchi delle conchiglie con il pastigliaggio riproducendo fedelmente quelle vere. Ne ho fatte un bel po’…queste sono solo alcune. Ho pensato di aggiungere anche dei piccoli fiorellini frangipani con il centro rosa.

 

torta con conchiglie,torta conchiglie,shells cake,torta marina,torta battesimo

Ho  poi ricoperto di pasta di zucchero color avorio e decorato con la ghiaccia reale, due dischi di polistirolo da montare sulla torta vera.

torta con conchiglie,torta conchiglie,shells cake,torta marina,torta battesimo

 

Infine ho decorato le torte commestibili. 

 

torta con conchiglie,torta conchiglie,shells cake,torta marina,torta battesimo

 

 

torta con conchiglie,torta conchiglie,shells cake,torta marina,torta battesimo

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

Ott 10, 2013 - Dolci, Ricette, Torte decorate    No Comments

Torta Reflex Nikon

 

torta macchinetta fotografica,camera cake,reflex cake,torta reflex

 

Ieri è stato il compleanno della mia dolce metà e per l’occasione, visto che è appassionato di fotografia, ho deciso di preparargli una torta simile alla sua macchinetta fotografica.

Ci è voluta un bel po’ di pazienza, ma devo dire che il risultato mi ha ripagato.

La base della torta è la nostra “pizza dolce”, pan di spagna farcito con crema e cioccolato e rigorosamente bagnata con Alchermes diluito con acqua. Questo tipo di torta era tipico delle feste abruzzesi importanti. La bagna può variare in base ai gusti, si può aggiungere all’ alchermes anche caffè, maraschino o altri liquori dolci, tal quali oppure diluiti. L’ho ricoperta di un leggero strato di panna e poi decorata con pasta di zucchero.

La macchinetta fotografica invece, è fatta con pasta di cereali sagomata.

 

torta macchinetta fotografica,camera cake,reflex cake,torta reflex

Per l’obiettivo ho unito quattro cerchi dello stesso diametro di rice Krispies treats, mentre per il resto ho creato prima un parallelepipedo rettangolo e poi l’ho intagliato con un coltellino a seghetto cercando di renderla il più possibile uguale, anche per dimensioni, a quella reale.

Una volta terminato questo lavoro, ho glassato con ghiaccia reale per rendere più liscia la superficie.

 

torta macchinetta fotografica,camera cake,reflex cake,torta reflex

 

Ho ricoperto successivamente con pasta di zucchero nera e aggiunto i dettagli.

 

torta macchinetta fotografica,camera cake,reflex cake,torta reflex

Ho infine dipinto i particolari con coloranti in polvere diluiti con alcool.

Ed ecco il risultato:

 

torta macchinetta fotografica,camera cake,reflex cake,torta reflex

 

torta macchinetta fotografica,camera cake,reflex cake,torta reflex

 

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

Ott 4, 2013 - Dolci, Ricette    No Comments

Personaggi cartoni animati