Archive from luglio, 2013
Lug 31, 2013 - Album    No Comments

Sfiziosità


Lug 31, 2013 - Dolci, Ricette    No Comments

Mandorle zuccherate

 

mandorle zuccherate

 

Qui in Abruzzo le mandorle cucinate in questa maniera si chiamano anche “menel ‘mbrilline”.

La ricetta me l’ha passata mia suocera che è molto abile nel prepararle.

Non è difficile farle, ma bisogna seguire alcune accortezze fondamentali.

Gli ingredienti che servono sono mandorle, zucchero semolato, acqua e vaniglia o vanillina, da preferire la prima.

Si pesa tutto in parti uguali. Io ho sperimentato che non bisogna farne grosse quantità tutte in una volta perchè potrebberero non riuscire bene.

Quindi suggerisco se è la prima volta, di provare con 100 gr di ogni ingrediente.

 

estate 061.JPG

Porre le mandorle, l’acqua, lo zucchero ed i semi di vaniglia in una capiente padella antiaderente su fuoco medio.

 

estate 062.JPG

Dal momento in cui l’acqua inizia a bollire, ci vorranno almeno venti minuti prima che l’acqua evapori. In questa fase bisogna continuamente rimestare con un cucchiaio di legno.

 

estate 066.JPG

Quando l’acqua sarà evaporata completamente (bisogna essere molto veloci), con il cucchiaio girare prendendo tutto lo zucchero che nel frattempo sarà diventato come sabbia.

 

 

estate 068.JPG

 

Ora non pensate di aver sbagliato e di dover buttare tutto, ma contunuate a girare con il cucchiaio fino a che lo zucchero comincerà a sciogliersi un po’.

 

 

estate 069.JPG

Non appena lo zucchero si sarà attaccato alle mandorle, spegnere il fuoco e lasciare raffreddare su una teglia coperta di carta forno. Se alcune si saranno attaccate tra loro, con il cucchiaio di legno (non con le mani perchè bruciano tantissimo) provare a dividerle.

estate 070.JPG

 

Quando saranno completamente fredde, confezionarle in una busta per alimenti o in un contenitore a vostro piacere.

 

estate 071.JPG

Saranno un regalo molto gradito in ogni occasione.

P.S. Per il risultato ottenuto in queste foto, ho usato 300 gr. di mandorle, 300 di acqua e 300 di zucchero.

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

 

 

Lug 16, 2013 - Dolci, Ricette    No Comments

Torta di mandorle pugliese (Barchiglia)

Questa torta alle mandorle è buonissima, adatta a tutte le occasioni e stagioni. La ricetta l’ho trovata sul fantastico sito Cookaround dove posto di solito anche le foto dei miei dolci.

torta alle mandorle,barchiglia,crostata alle mandorle

 

Gli ingredienti per uno stampo da crostata di 27 cm di diametro sono:

per la pasta frolla:
-250 gr di farina 00;
-80 gr di zucchero al velo;
-120 gr di burro freddo;
-mezza bustina di vaniglina;
-1 uovo;
-mezzo cucchiaino di lievito.

Per il ripieno:
-150 gr di zucchero;
-150 gr di farina di mandorle (o madorle sbucciate finemente tritate);
-3 uova;
-mezzo cucchiaino o più di cannella;
-buccia di un limone non trattato (o anche arancia).

Per la glassa:
-80-100 gr di zucchero a velo
-2 cucchiai di cacao amaro;
-latte a sufficienza per ottenere una glassa spalmabile.

 

Io ho usato la glassa al cioccolato pronta della Pane Angeli.

 

torta alle mandorle,barchiglia,crostata alle mandorlePreparazione frolla

Mettere tutti gli ingredienti (tranne l’uovo) nella planetaria con il gancio k, far andare fino ad ottenere un composto sbriciolato, aggiungere l’uovo, e impastare fino a quando si ottiene un composto sodo. Avvolgere nella pellicola da cucina e far riposare in frigo per circa un’ora.

Preparazione ripieno

Sbattere i tuorli delle uova con lo zucchero, aggiungere le mandorle, la cannella, la scorza di limone o arancia e gli albumi sbattuti a neve con un pizzico di sale. Lasciare riposare anche il ripieno per una mezz’ora in frigo.

 

torta alle mandorle,barchiglia,crostata alle mandorle

 

Riprendere la frolla dal frigo e stenderla con il mattarello. Porla all’interno dello stampo imburrato e bucherellare il fondo.

torta alle mandorle,barchiglia,crostata alle mandorle

 

 Versare all’interno il ripieno e livellare con un cucchiaio o una spatola.

 

torta alle mandorle,barchiglia,crostata alle mandorle

Cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi funzione statico per circa 30 minuti.

Far raffreddare e decorare o con la glassa al cioccolato oppure con semplice zucchero a velo.

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

 

Lug 11, 2013 - Dolci, Ricette    No Comments

Crostata golosa

Ieri ho fatto una variante della crostata che, devo dire, è piaciuta molto a chi l’ha provata, in effetti è durata solo poche ore…

La modifica è nel ripieno: non la solita marmellata, ma un insieme di sapori accattivanti che fanno piacere questo dolce anche a chi di solito non lo ama.

Un altro fattore positivo è che si presta molto ad essere cucinato in estate perchè con il caldo non rischiamo che si rovini, è ideale se dobbiamo portarlo fuori per consumarlo in un pic-nic. 

Per la base, potete usare la ricetta della vostra frolla oppure, se volete, provate anche la mia:

 Ingredienti

crostata marmellata e cacao

 

Per la frolla

gr. 250 farina 00

gr. 100 burro freddo

gr. 100 zucchero semolato

1 uovo intero e un tuorlo

1 punta di cucchiaino di lievito per dolci

buccia di un limone biologico grattugiata

 

Io ho usato la planetaria, ma vanno bene anche le nostre sante manine. Fare la solita fontana e porre al centro il burro, lo zucchero, il lievito e la scorza di limone. Amalgamare il tutto per benino sino ad avere una consistenza sabbiosa.

 

crostata marmellata e cacao

 

 

Riformare la fontana e aggiungere al centro le uova. Impastare per poco tempo, formare una palla che dovrà riposare in frigo, avvolta nella pellicola, per almeno un’ora

 

crostata marmellata e cacao

 

 

Per il ripieno

1 barattolo di marmellata di pesche (io ho usato quella di pesche gialle fatta da me, però l’ho provata anche con quella di fichi e va benissimo)

2 cucchiai colmi di cacao amaro

2 cucchiai di rhum

1 manciata (circa 50 gr.) di mandorle sgusciate tritate grossolanamente

1 pizzico di cannella macinata

  

Nel frattempo preparare il ripieno: versare la marmellata in una ciotola ed amalgamare a questa il cacao setacciato aiutandosi con una spatola o un cucchiaio.

crostata marmellata e cacao

Unire il liquore, la cannella e le mandorle tritate.

 

crostata marmellata e cacao

 

 Il composto ottenuto dovrà riposare anch’esso in frigo per un’ora.

 

Riprendere la frolla, preriscaldare il forno a 180 gradi in modalità ventilato. Stendere la pasta direttamente sulla carta forno e porla nella teglia apposita per crostate.

 

crostata marmellata e cacao

 

Tagliare l’eccesso, bucherellare il fondo e farcirla con il ripieno. Formare le strisce con i ritagli di frolla ed infornare per circa 15 minuti.

 

 

crostata marmellata e cacao

 

Far raffreddare bene su una griglia prima di gustare…

 

crostata marmellata e cacao

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

 

 

 

 

 

Lug 5, 2013 - Dolci, Ricette, Torte decorate    No Comments

Tre torte in un giorno

Ne sono uscita viva, negli ultimi giorni sono stata super impegnata nella realizzazione di tre torte.

Apparentemente non difficili, ma erano comunque tre!

Ecco la prima, torta M & M’s: un pan di spagna semplice farcito di crema pasticcera e tocchi di Nutella  per uno strato, nell’altro crema pasticcera al cioccolato. Sul perimetro della torta barrette di cioccolato Kit Kat e in superficie M & M’s a volonta! (una torta destinata a chi non è a dieta!)

 

 

torta M & M's, M & M's cake

 

Veniamo alla seconda, torta IPhone: pan di spagna alla nocciola farcito con crema alla nocciola e crema alla gianduia.

Per realizzare le icone ho impiegato quasi 4 ore…una lavoraccio! Le scritte sotto le icone sono realizzate tutte a mano con il colorante alimentare bianco.

La copertura e le decorazioni sono tutte in pasta di zucchero.

 

iphone cake, torta iphone

torta iphone, iphone cake

 

Ed ecco l’ultima, su richiesta della festeggiata, ispirata ad una torta vista sul web.

La base è una torta al cioccolato fondente ripiena di ganache al cioccolato fondente. Il piano superiore è una dummy. Tutte le decorazioni sono in pasta di zucchero.

 

torta con lecca lecca, candy cake

 

TORTE 003.JPG

 Ed ora, meritato riposo!

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte

 

Lug 5, 2013 - Album, Torte decorate    No Comments

Torte teenager


Per i ragazzi e le ragazze

Le pizzelle o ferratelle abruzzesi

Tipiche della mia bella Abruzzo, le pizzelle, chiamate anche in altri modi in base alla zona dove vengono fatte, sono delle cialde cucinate con l’apposito attrezzo reperibile nei negozi di casalinghi e nei mercatini.

 

Possono essere gustate semplici oppure farcite con marmellata, crema pasticcera o come piacciono tanto ai bambini con l’intramontabile Nutella!

Questa ricetta è per la versione morbida, ci sono anche quelle croccanti. 

L’impasto è semplicissimo, ci occorrono per prepararle:

 

8 uova

16 cucchiai di zucchero semolato

16 cucchiai di olio extravergine di oliva

farina quanto basta, io ne metto 310 grammi (dev’essere un impasto non troppo liquido, ma nemmeno duro)

scorza di limone

1/2 cucchiaino di lievito

 

Esecuzione

 

Montare le uova con lo zucchero fino a quando saranno spumose. Aggiungere l’olio e la scorza del limone grattugiata, e continuare a mescolare.

Unire ora la farina setacciata con il lievito, poca per volta sino ad ottenere una pastella liscia ed omogenea.

pizzelle, ferratelle, pizzelle abruzzesi

Ungere con una noce di burro il ferro da entrambe i lati.

Far riscaldare bene e versare un cucchiaio di impasto al centro della piastra.

paola 012.JPG

Chiudere e far cuocere per 2/3 minuti (la mia piastra è elettrica, ma ci sono anche quelle per il fornello), fino a doratura.

paola 013.JPG

Se volete arrotolarle, farlo subito, appena tolte dalla piastra. 

paola 014.JPG

Farcire a piacere, io le ho riempite con crema pasticcera e le ho conservate in frigo cospargendole prima di servirle con zucchero a velo.

paola 015.JPG

Al prossimo pasticcio,

Paola e le torte